“Ti do una mano io” progetto al via al San Gerardo

Il progetto dedicato all’accoglienza coinvolge sei volontari

“Ti do una mano io” progetto al via al San Gerardo
Cronaca Monza, 12 Dicembre 2017 ore 13:08

La ASST di Monza ha ottenuto il finanziamento per il progetto “Ti do una mano io”, nell’ambito del Servizio Civile.

“Ti do una mano io” al via il progetto

Il progetto dedicato all’accoglienza, coinvolge sei volontari che saranno impegnati nel miglioramento dell’informativa e del ricevimento dell’utenza all’interno dell’Ente. Soprattutto nei confronti delle fasce più deboli e di chi ha limitazioni fisiche.

Cura verso gli utenti fragili

“È un anno dedicato alla formazione e alla crescita individuale – sottolinea il Direttore Generale della ASST di Monza Matteo Stocco – che favorisce la realizzazione dei principi costituzionali di solidarietà sociale. In tal senso la presenza dei volontari del Servizio Civile rappresenta un valore aggiunto per la nostra azienda e per i nostri pazienti, una ulteriore dimostrazione di cura verso gli utenti fragili che anche grazie a questi ragazzi saranno seguiti con particolare attenzione”.

Volontari del Servizio Civile in prima linea

È stato confermato il progetto accoglienza intitolato “Agevoliamo il percorso” che vedrà coinvolti nove volontari per migliorare i rapporti comunicativi con l’utenza, coinvolgendo anche il presidio di via Foscolo a Desio.

Il progetto “Dinamica…mente” presso il CPS di Monza e l’Ambulatorio di Brugherio con il supporto di tre volontari, è improntato invece al supporto per il disagio mentale degli adulti.

Sul fronte dei minori l’ASST di Monza ha previsto tre diversi progetti in differenti ambiti: “E adesso cresco!” in cui due volontari presteranno la loro attività presso l’asilo nido interaziendale “Le ciliegine”

“acCURAtaMENTE” che prevede il supporto di due volontari alle attività presso l’UOPEE (Unità Operativa di Psicologia dell’Età Evolutiva) e il progetto “Un viaggio in comunità” presso lo Scarabocchio di Desio che coinvolge tre volontari nell’aiuto all’équipe per gli accompagnamenti e il supporto scolastico degli adolescenti ospiti della Comunità nonché l’incremento delle attività di socializzazione (incremento dei laboratori, accompagnamenti ed attività ludico-ricreative).

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità