settimana terribile

Tragedia al Moregallo: 26enne muore annegato nel lago. Quattro vittime in una settimana

Quattro giovani vite spezzate in pochi giorni, due nella sola giornata di sabato 25 luglio

Tragedia al Moregallo: 26enne muore annegato nel lago. Quattro vittime in una settimana
26 Luglio 2020 ore 09:39

Quattro vittime in una settimana. Due nella sola giornata di ieri, sabato 25 luglio 2020. E’ assolutamente tragico il bilancio degli incidenti avvenuti negli ultimi giorni nelle acque lecchesi: tre giovani senza scampo e uno che, al momento, risulta  ancora disperso. Nella serata di ieri infatti  l’ennesima tragedia: un 26enne è morto annegato al Moregallo. La sua salma è stata individuata a 18 metri di profondità.

LEGGI ANCHE  Ancora una tragedia nel lago: 23enne muore dopo un bagno a Riva Bianca FOTO

Tragedia al Moregallo: 26enne muore annegato nel lago

Il giovane, di origini ecuadoregne, è morto nello specchio di lago situato davanti all’ultima spiaggia del Moregallo, nei pressi della galleria chiusa. La tragedia si è consumata intorno alle 19.30. Il 26enne, che si trovava con un gruppo di amici, si è tuffato in acqua, probabilmente proprio dalla galleria, e non è più riemerso. Un manciata di minuti prima delle 20 è scattato l’allarme e si è messa in moto la macchina dei soccorsi. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Lecco che si trovavano in zona perché impegnati nelle ricerche del 26enne di origini rumene inghiottito dal lago mercoledì scorso dopo un tuffo da una barca a Onno.

L’intervento dei sommozzatori

Per velocizzare le ricerche i pompieri hanno chiesto aiuto a due sub che si trovavano in una spiaggia vicina. I sommozzatori si sono immersi e come detto hanno individuato al salma del giovane ad una ventina di metri di profondità. Un volta recuperato il corpo ai sanitari non è rimasto che constatare il decesso. Al Moregallo, insieme agli uomini del 118 e ai Vigili del Fuoco sono intervenuti anche i Carabinieri della Stazione di Valmadrera che hanno dovuto comunicare la tragica notizia ai partenti del giovane. I familiari sono giunti nella tarda serata sulla spiaggia per il riconoscimento prima del trasferimento della salma nella camera mortuaria dell’ospedale Manzoni di Lecco.

Quattro vittime in una settimana

Come detto quella di ieri sera è la quarta vittima di questa settimana. Giovani vite spezzate come quella del  34enne di origini brasiliane annegato nelle acque del lago di Annone domenica, e quella del 26enne di Pozzo d’Adda deceduto ieri mattina a Riva Bianca di Dervio. Ancora senza esito invece le  ricerche del 26enne sparito a in acqua mercoledì a Onno.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia