Tragedia sul Grignone, l’alpinista si chiamava Paolo Carlesi

Residente a Seregno, era stato un volontario della Croce Verde di Pioltello

Tragedia sul Grignone, l’alpinista si chiamava Paolo Carlesi
Seregnese, 04 Febbraio 2020 ore 19:20

L’alpinista brianzolo deceduto nella tarda mattinata di oggi sul Grignone si chiamava Paolo Carlesi. Aveva 31 anni

La tragedia sul Grignone

L’immane tragedia sul Grignone è avvenuta nella tarda mattinata di oggi, martedì 4 febbraio. Secondo la ricostruzione dei soccorritori, Carlesi stava completando le operazioni di legatura quando è precipitato: la vittima, nato nel 1989, sposato e residente a Seregno è morto a causa delle profonde ferite riportate dopo la terrificane caduta. Il giovane alpinista brianzolo, originario di Rodano e volontario della Croce Verde di Pioltello, stava affrontando il  Canale della Fiamma sul Grignone, ovvero la Grigna settentrionale insieme a due coetanei. La comitiva si trovava sulla parete est del canale. Giunto all’altezza del primo salto Carlesi, membro del Cai Milano e conoscitore della montagna, si stava legando quando qualcosa purtroppo è andato storto.
Il 31enne è scivolato a valle e la terribile caduta si è arrestata solo quando il suo corpo ha impattato contro delle rocce. L’alpinista,  come opportuno su una via del genere, indossava  il casco di sicurezza ma nemmeno queste protezione è valsa a salvargli la vita. A far scattare l’allarme, questa mattina intorno alle 11.30 sono stati  appunto i due compagni che hanno assistito impotenti alla scena. Una volta recuperata, la salma di Carlesi è stata trasportata in  elicottero nella sede del soccorso alpino del Bione.

TORNA ALLA HOME PAGE 

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve