Tragedia sul Monte Rosa: alpinista monzese muore travolto da una scarica di sassi

I fatti ieri intorno alle 13; la vittima è Giovanni Menin di 63 anni

Tragedia sul Monte Rosa: alpinista monzese muore travolto da una scarica di sassi
Monza, 29 Agosto 2018 ore 08:39

Tragedia sul Monte Rosa: alpinista monzese muore travolto da una scarica di sassi

I fatti si sono verificati ieri, martedì, intorno alle 13. La vittima è Giovanni Menin, 63 anni, residente in città. L’uomo, insieme a una coppia di amici, stava procedendo lungo la via normale a Punta Giordani.

Tragedia sul Monte Rosa

Secondo le prime ricostruzioni, i tre sono stati sfiorati da una prima scarica di sassi. Allarmati, hanno quindi deciso di allontanarsi dal sentiero principale.

Arrivati a quota 3.600 metri, tuttavia, una seconda scarica di sassi li ha travolti, uccidendo il monzese e ferendo alla caviglia la donna che è stata portata all’ospedale Parini di Aosta in elisoccorso. Illeso, invece, il marito di quest’ultima.

Le complicate operazioni di recupero

Le operazioni di recupero del corpo sono state rese particolarmente complicate dai continui distacchi di rocce dalla parete. Dopo due ore gli uomini del soccorso alpino valdostano sono riusciti a trasportare il corpo senza vita di Menin presso la camera mortuaria di Gressoney.

Gli accertamenti sull’accaduto sono stati eseguiti dal Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Cervinia.

Due giorni prima altri due alpinisti erano rimasti feriti

Solo due giorni prima, un’altra scarica di materiale roccioso – questa volta sul Monte Bianco – aveva colpito due alpinisti (uno di Milano e uno di Firenze), ferendoli.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia