Triuggio ha accolto il nuovo parroco

Grande festa oggi pomeriggio per don Maurilio Mazzoleni

Triuggio ha accolto il nuovo parroco
Cronaca 21 Ottobre 2017 ore 23:28

La comunità triuggese ha accolto il nuovo parroco, don Maurilio Mazzoleni.

Festa in piazza

Tutto il paese oggi pomeriggio (sabato) si è radunato in piazza per assistere all’ingresso ufficiale del sacerdote. Presenti all’evento autorità civili e militari, la Confraternita del Santissimo Sacramento, referenti delle associazioni, la Marching Band e il coro Sant’Ambrogio di Triuggio insieme alle corali delle altre frazioni. Non potevano mancare tutti i sacerdoti della comunità pastorale Sacro Cuore, il vicario episcopale monsignor Patrizio Garascia oltre a don Stanislao Brivio che è stato parroco di Triuggio per 25 anni. Come preludio di questa festa il suono delle campane ad opera dei campanari. Ha fatto sentire tutta la sua vicinanza anche la comunità di Cardano al Campo dove don Maurilio è stato parroco per alcuni anni.

Il discorso del sindaco

Emozionato il sindaco, Pietro Cicardi, ha parlato di un evento speciale: “Il parroco o come si diceva una volta “ul curat” è colui che si prende cura delle anime. Una figura di riferimento per la comunità. La nostra comunità pastorale è la somma di diverse realtà sotto la guida di un unico pastore. Con la nostra Giunta possiamo trovare molti punti di contatto e azioni sinergiche. Ne approfitto per salutare l’ex parroco, don Ambrogio Pigliafreddi, con il quale si è instaurata una fattiva e franca collaborazione che vogliamo proseguire individuando magari modalità nuove”.

Il saluto della comunità pastorale

“Diamo il nostro benvenuto al nuovo parroco in una comunità che ha già cominciato a conoscere con il suo sorriso e la sua disponibilità – le parole di Rosanna Zolesi – Ringraziamo il Signore per il dono del nostro parroco come pastore e guida della nostra comunità pastorale costituita nel gennaio del 2008. In questi anni, sotto la guida di don Ambrogio, abbiamo compreso che è giusto valorizzare la specificità di ogni territorio e la ricchezza di tutti. Vogliamo continuare con questo slancio il cammino di rinnovamento e fede con cui lei ci guiderà. Lei ha il dono di svolgere il suo ministero con gioia: iniziamo con fiducia. Auguri don Maurilio!”

La Messa solenne

Dopo alcuni pensieri letti dai bambini è stata celebrata la Messa solenne. “Il sacerdote deve compiere un’azione di discernimento – ha spiegato don Maurilio durante l’omelia – Essere obbediente a ciò che lo Spirito vuole farci comprendere. La nostra guida è il Signore. Nel nostro cuore, poi, deve dimorare sempre Gesù crocifisso. Il sacerdote deve poi essere l’annunciatore della misericordia e del perdono del Signore. Quando monsignor Franco Agnesi mi balenò un possibile cambiamento, cominciai subito a pregare per voi. Oggi finalmente questo incontro diventa realtà e quotidianità”. Don Maurilio ha concluso la sua omelia ricordando una frase pronunciata dal compianto Cardinale Dionigi Tettamanzi: “Un saluto a tutti e a ciascuno”.

Al termine, dopo le foto di rito, in oratorio è stata inaugurata la mostra dal titolo ” I parroci che ci hanno guidato nel cammino di fede” a cura della comunità pastorale e della Pro Loco Triuggio. E per concludere apericena.

11 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità