Fase 2

Troppi assembramenti, Capitanio pronto ad anticipare l’orario di chiusura dei bar

Il sindaco di Concorezzo in settimana incontrerà i baristi.

Troppi assembramenti, Capitanio pronto ad anticipare l’orario di chiusura dei bar
Vimercatese, 25 Maggio 2020 ore 09:41

Troppi assembramenti, Capitanio pronto ad anticipare l’orario di chiusura dei bar. Nei prossimi giorni il sindaco di Concorezzo incontrerà i baristi per fare il punto della situazione.

Così non va

Nel consueto videomessaggio domenicale, il sindaco di Concorezzo Mauro Capitanio ha fatto il quadro della situazione sull’emergenza coronavirus. E se i numeri del contagio fanno ben sperare, lo stesso non si può dire per il comportamento tenuto dai cittadini, in particolare quelli più giovani. Nel fine settimana appena trascorso, infatti, si sono registrati troppi casi di assembramento al di fuori dei locali, soprattutto quelli con spazi all’aperto. Un comportamento irresponsabile che non è piaciuto al primo cittadino.

“Le direttive sono chiare, è necessario evitare assembramenti – ha tuonato Capitanio – Purtroppo anche qui a Concorezzo nel fine settimana si sono verificati alcuni casi di assembramento fuori dai locali, a tal punto che in un paio di circostanze sono persino dovuti intervenire i Carabinieri. Ricordo a tutti i baristi e gestori di locali che il mancato rispetto delle normative può portare fino alla sospensione dell’attività. Stiamo facendo tanto per proteggere i nostri anziani e i nostri bambini, ma non possiamo permettere che succedano cose del genere. Capisco l’entusiasmo dei giovani, ma non bisogna mai dimenticare le norme di igiene, distanziamento e sicurezza”.

Il rischio concreto è quello di dover emettere ordinanze che anticipino la chiusura dei locali, portandola alle 20 o alle 20.30.

“Nel prossimo fine settimana effettueremo controlli ancora più intensi con Carabinieri e Polizia locale – conclude Capitanio – Se lo riterremo necessario saremo pronti a emettere ordinanze restrittive come indicato anche dal presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, chiedendo ai locali di chiudere alle 20 o alle 20.30. Non è nelle nostre intenzioni punire tutti per le negligenze di pochi, ma non possiamo fare altro. In ogni caso in settimana incontrerò i baristi e i gestori dei locali del nostro paese per fare il punto della situazione”.

TORNA ALLA HOMEPAGE

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia