Cronaca
Dopo anni di mancati pagamenti

Troppi debiti: sfrattato il ristorante dei Boschetti

Il Comune, proprietario dell’immobile di Monza, ha avviato le pratiche per morosità

Troppi debiti: sfrattato il ristorante dei Boschetti
Cronaca Monza, 24 Novembre 2021 ore 14:01

Per anni è stato uno dei ritrovi preferiti dei monzesi. All’ombra dei Boschetti Reali e a due passi dal centro Monza, il ristorante Gigi di piazza Citterio è prossimo allo sfratto.

Troppi debiti

Troppi i debiti accumulati negli anni e al Comune, proprietario dell’immobile, non è rimasto altro da fare se non attivare le procedure per morosità. I gestori, che avevano riaperto dopo il difficile periodo del lockdown, dovranno dunque lasciare presto gli spazi.

Le pratiche sono tutte nelle mani dell’ufficio legale del palazzo di piazza Trento e Trieste che intende rientrare in possesso dell’immobile, inserito in un contesto - quello dei Boschetti Reali - per il quale l’Amministrazione ha investito, e sta investendo tuttora, per una decisa riqualifica.
L’unità immobiliare era stata concessa in locazione nel 2009, per un periodo di sei anni (e dunque fino al 2015). Periodo, così come messo nero su bianco nella documentazione, rinnovato poi tacitamente per altri sei anni.

Sfrattato il ristorante dei Boschetti

Solo che ritardi nei pagamenti e debiti accumulati (già da prima che la pandemia mettesse in seria difficoltà il comparto della ristorazione) avevano fatto sì che il Comune avviasse le procedure di sfratto.

"Considerato il perdurare della morosità e l’aggravarsi della situazione debitoria è interesse dell’Amministrazione rientrare in possesso dell’immobile e avviare procedura di sfratto per morosità nei confronti della società debitrice - si legge nei documenti del Comune - Mentre per il recupero delle somme non pagate si procederà mediante la notifica di avviso di accertamento esecutivo".

La proposta della consigliera

Per quanto riguarda il futuro della struttura, la partita è ovviamente tutta aperta. Si dovrà infatti procedere con un nuovo bando per individuarne il gestore.
"Il mio auspicio è che venga avviata un’attività che abbia al centro i bambini e le famiglie - ha affermato la consigliera Anna Maria Martinetti da sempre impegnata nel recupero dei Boschetti Reali - Mi piacerebbe veder nascere un bar che preveda feste pomeridiane, merende e incontri formativi ed educativi".

Attività, cioè, che vadano a integrarsi col parco giochi recentemente inaugurato. «Ci abbiamo impiegato anni ad allontanare lo spaccio e il degrado - ha aggiunto la consigliera - E dunque sarebbe auspicabile che venisse realizzato un luogo educativo e non l’ennesimo bar con aperitivi e alcolici. Il luogo è di pregio, tra il centro e la Villa Reale, mi piacerebbe un progetto che vada incontro alle esigenze delle famiglie e permetta ai Boschetti di mantenere questa sua vocazione anche in inverno, quando non si può usufruire dei giochi all’aperto".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie