Cronaca

Troppi pregiudicati: la Polizia di Stato chiude due locali

Si tratta del Bar Alessia di via Cederna e del Bar Fortuna di via Col di Lana, a Monza

Troppi pregiudicati: la Polizia di Stato chiude due locali
Cronaca Monza, 29 Settembre 2017 ore 14:56

Erano luogo di ritrovo di pregiudicati e persone ritenute pericolose per l'ordine pubblico. Per questo, stamattina, venerdì, gli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Monza hanno dato esecuzione a un provvedimento di sospensione per 15 giorni della licenza dei Bar Alessia di via Cederna, 53 e del Bar Fortuna di via Col di Lana, 1, entrambi a Monza.

Le indagini della Polizia di Stato

La proposta di sospensione per entrambi gli esercizi pubblici, avanzata da personale della squadra investigativa del Commissariato, era stata trasmessa all'ufficio competente di Polizia Amministrativa della Questura di Milano, all’esito dell’indagine denominata Velarium.

Indagine durante la quale erano stati monitorati diversi soggetti che si erano resi responsabili di gravi reati quali il tentato omicidio avvenuto all’esterno del Bar Alessia il 26 settembre 2015 (dal quale aveva preso spunto l’indagine Velarium), traffico di stupefacenti, sfruttamento della prostituzione, rapina, estorsione, detenzione e porto abusivo d’armi.

Troppi pregiudicati frequentavano i due locali

Dall'attività investigativa, effettuata attraverso l’uso di intercettazioni telefoniche e ambientali, nonché servizi di osservazione, era emerso che entrambi i bar risultavano essere luogo frequentato da pregiudicati.

I numerosi controlli degli avventori all’interno degli esercizi pubblici hanno sempre riscontrato la presenza di persone con precedenti penali e di polizia, principalmente inerenti reati contro il patrimonio o in materia di stupefacenti, soprattutto da parte di soggetti di origine magrebina.

Il 23 maggio di quest'anno, ad esempio, un cittadino marocchino nei pressi del Bar Fortuna era stato sorpreso prelevare dalle siepi una busta contenente denaro contante per un valore di 11mila 650 euro, verosimilmente provento di narcotraffico.

Nonostante i numerosi controlli, anche successivi alla notifica dell’avvio del procedimento amministrativo in questione, è stata riscontrata la presenza di persone pregiudicate all’interno o nei pressi dei bar Fortuna e Alessia, abituale luogo di ritrovo di persone pregiudicate e pericolose per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini.

Seguici sui nostri canali
Necrologie