Trovato con la droga nelle mutande aggredisce gli agenti

All'interno degli indumenti intimi dello straniero gli agenti hanno trovato una busta di plastica con un discreto quantitativo di marijuana.

Trovato con la droga nelle mutande aggredisce gli agenti
20 Novembre 2017 ore 09:48

L’uomo, originario del Gambia, aveva addosso della marijuana. Dopo la perquisizione ha aggredito gli agenti

Spacciatore fermato in stazione

Chi si trovava in stazione sabato alle 17 non ha potuto non notare i tafferugli tra gli agenti e alcuni giovani africani nei pressi del binario 7. La Polizia, intervenuta sul posto, durante un’attività di controllo e prevenzione dei reati sul territorio, ha avvicinato un gruppo di 4 giovani stranieri. Alla richiesta dei documenti, vendendo che i ragazzi temporaggiavano, gli agenti hanno deciso di procedere alla perquisizione personale. In particolare di S.F. 27 anni, originario del Gambia.

La droga nelle mutande

All’interno degli indumenti intimi dello straniero gli agenti hanno trovato una busta di plastica con un discreto quantitativo di marijuana. Ed è proprio in quel momento che, resosi conto di essere stato scoperto, il 27enne ha dato in escandescenze iniziando ad urlare parole incomprensibili e indirizzando nei confronti degli agenti calci e spintoni. Addirittura l’uomo si è lanciato contro la ringhiera del binario trascinadosi dietro anche uno degli agenti.

Scattano le manette

I poliziotti non hanno potuto far altro che ricorrere alle manette di sicurezza. Il 27enne è stato immobilizzato a fatica e oltretutto, mentre lo ammanettavano, gli agenti si sono visti accerchiati da una ventina di connazionali che hanno tentato di frapporsi fra gli agenti e il ragazzo per fargli guadagnare la fuga. Solo dopo l’arrivo di altri uomini delle Forze dell’ordine la situazione è tornata alla normalità.

Il coltello

I poliziotti hanno anche ritrovato per terra un coltello a serramanico, probabilmente abbandonato poco prima da uno dei giovani stranieri.  Dopo l’arrivo di altro personale in ausilio diversi soggetti si sono dati alla fuga. Pur vendendone ancora diversi sul posto, per questioni di ordine pubblico, gli agenti hanno deciso di non procedere alla loro identificazione.
Per i colpi subiti durante la colluttazione con il fermato tre agenti hanno fatto ricorso a cure mediche.  S.F. è stato arrestato per resistenza, lesioni e violenza e pubblico ufficiale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia