Monza, truffa ai danni dell’hamburgeria vegana: via 200 euro

La Polizia di Stato cerca una donna bionda sui 50 anni

Monza, truffa ai danni dell’hamburgeria vegana: via 200 euro
Cronaca 10 Agosto 2017 ore 14:30

Si è presentata al bancone ordinando hamburger vegani per un totale di 300 euro. Quindi, fingendo di non avere con sé i soldi – e promettendo che avrebbe dato loro una banconota da 500 euro – si è fatta anticipare il resto. Per poi sparire.

La truffatrice è una 50enne bionda

La truffa si è consumata ieri, mercoledì, poco prima delle 14, ai danni del Flower Burger di via Padre Reginaldo Giuliani, una traversa di via Manzoni  in centro Monza. La donna, una signora distinta sulla cinquantina coi capelli biondi raccolti e vestita di nero, si è presentata alle due giovani dipendenti dell’hamburgeria come un’amica del titolare.

Un ordine da 300 euro

Ha quindi fatto un ordine decisamente consistente – 300 euro di hamburger vegani e vegetariani – per il 16 agosto. Al momento di pagare però ha finto di non avere con sé i soldi. Ha tuttavia detto di avere una banconota da 500 euro a casa e ha proposto loro di anticiparle il resto di 200 euro. “Abito qui vicino. Seguitemi a casa che vi pago”, ha detto alle due commesse. Cosa che è avvenuta.

La dipendente la segue a casa

Una delle due dipendenti l’ha seguita fuori da locale. Insieme hanno imboccato via Manzoni dove la truffatrice ha suggerito alla malcapitata di andare pure avanti che, davanti a uno dei portoni, c’era il marito ad aspettarla coi soldi. Così ha fatto. Si è allontanata e, non appena si è accorta che davanti al portone non c’era nessuno ad attenderla, si è voltata. Troppo tardi. La 50enne era già scomparsa. Insieme ai soldi del resto.

Investiga la Polizia di Stato

Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato che ha raccolto la denuncia delle due commesse. Gli agenti del Commissariato di via Romagna sono al lavoro per cercare di risalire alla responsabile.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità