Ubriachi alla guida, tre casi lo scorso weekend

Lo scorso fine settimana sono stati almeno tre i casi rilevati dagli agenti del Comando di via Marsala a Monza

Ubriachi alla guida, tre casi lo scorso weekend
13 Aprile 2017 ore 12:56

Ubriachi alla guida a Monza. Tre casi andati in scena lo scorso weekend. Prima è toccato a un 46enne di Arcore, “pizzicato” mentre sfrecciava in via Lecco. Aveva un tasso alcolemico pari a 1,93g/l. Per lui denuncia, ritiro della patente e sequestro del mezzo. Poi è stato il turno di un romeno di 30 anni, beccato in via Tiepolo mentre guidava a zig-zag. Ma l’episodio più curioso riguarda un 54enne moldavo. Si è schiantato contro due auto parcheggiate in via Monte Santo ed è rimasto li a dormire. Nel sangue un valore di alcol quattro volte superiore ai limiti massimi consentiti.

Quando si sospende la patente di guida?

Il decreto di sospensione della patente è adottato dal Prefetto quale sanzione accessoria alla violazione di alcune norme del C.d.S., con o senza rilevanza penale, o in via cautelare, a seguito di incidente stradale con lesione. Qui tutte le casistiche.

Revoca della patente di guida

“Quando, ai sensi del presente codice, è prevista la revoca della patente di guida, il provvedimento è emesso dal competente ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri, nei casi previsti dall’art. 130, comma 1, e dal prefetto del luogo della commessa violazione quando la stessa revoca costituisce sanzione amministrativa accessoria, nonché nei casi previsti dall’art. 120, comma 1”. Leggi qui “Nuovo codice della strada”, decreto legisl. 30 aprile 1992 n. 285 e successive modificazioni.

Lavori di Pubblica Utilità

Dal 1° giugno 2016, a seguito della sottoscrizione di un’estensione della Convenzione con il Tribunale, il Comune di Monza ha esteso la disponibilità ad accogliere anche le domande degli imputati ex art. 168-bis del Codice Penale ai quali sia stata concessa la messa alla prova, subordinata alla prestazione di lavoro di pubblica utilità (reati puniti con la sola pena edittale pecuniaria o con la pensa edittale detentiva non superiore nel massimo a quattro anni).

Attività non retribuita per la collettività

I soggetti condannati alla pena sostitutiva del lavoro di pubblica utilità (guida in stato d’ebbrezza ex art. 186, comma 9-bis Codice della strada) possono svolgere attività non retribuita a favore della collettività presso le strutture del Comune di Monza.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia