Ucciso dalle Br: Lissone ricorda il maresciallo Valerio Renzi

Una commemorazione per il comandante dei Carabinieri trucidato in città durante un attentato terroristico

Ucciso dalle Br: Lissone ricorda il maresciallo Valerio Renzi
Monza, 14 Luglio 2018 ore 15:57

Una commemorazione per ricordare il maresciallo Valerio Renzi, barbaramente ucciso dalle Brigare rosse il 16 luglio del 1982 a Lissone.

Lissone celebra Valerio Renzi

Era la mattina del 16 luglio del 1982 quando il maresciallo capo della Caserma lissonese rimase vittima di un attentato all’ufficio postale di piazza De Gasperi.

Il comandante, infatti, andava personalmente a ritirare la corrispondenza, ma quella mattina perse la vita proprio durante un agguato delle Br.

L’inaugurazione del monumento in piazza De Gasperi negli anni Ottanta

Nella piazza dove ci fu l’attentato l’artista lissonese Virginia Frisoni realizzò il monumento dedicato all’Arma e al sacrificio di Renzi, medaglia d’argento al valore civile.

Domenica la messa in Prepositurale

Domani, domenica 15 luglio alle 10, come da tradizione si terrà una messa di suffragio nella Chiesa prepositurale dei Santi Pietro e Paolo.

Alla celebrazione parteciperà Anna Renzi, vedova del maresciallo, insieme ai due figli. A fianco della famiglia anche il luogotenente dei Carabinieri Roberto Coco, il sindaco Concetta Monguzzi e le associazioni civili, militari e di volontariato della città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia