Un 43enne di Muggiò “sconfina” per fare la spesa all’Esselunga di Lissone. Arrestato

Era sottoposto all'obbligo di dimora nel suo Comune. Nei guai per una manciata di metri

Un 43enne di Muggiò “sconfina” per fare la spesa all’Esselunga di Lissone. Arrestato
Cronaca 17 Agosto 2017 ore 12:16

Un 43enne di Muggiò “sconfina” per fare la spesa all’Esselunga di Lissone. Arrestato

Una manciata di metri (per non dire di centimetri) che gli sono costati l’arresto. Con una fedina penale lunghissima, costellata di precedenti di vario genere, e con l’obbligo di rimanere all’interno del perimetro del suo Comune di residenza, un 43enne di Muggiò ha pensato bene ieri, mercoledì, di concedersi un giretto all’Esselunga di Lissone. Ma è finito, come dire, in fuorigioco. La sua faccia, infatti, non è passata inosservata a un maresciallo della caserma muggiorese dell’Arma, che si trovava libero dal servizio all’interno del centro commerciale al confine tra i due Comuni per fare la spesa. E per il 43enne è scattato l’arresto per l’inosservanza del provvedimento restrittivo nei suoi confronti.

Una “trasferta” non autorizzata finita male…

Dopo l’ultimo reato, il giudice del Tribunale di Monza aveva infatti deciso di sottoporre l’uomo all’obbligo di dimora. Doveva starsene tranquillo nel territorio di Muggiò. Ma niente. La tentazione di godersi un po’ di fresco tra le corsie del supermercato è stata troppo forte.  Per sua sfortuna, però, la “trasferta” non autorizzata è stata interrotta dal sottufficiale dei Carabinieri, che ha bloccato il 43enne nell’attesa che arrivassero in supporto i colleghi in servizio. E per lui sono scattate ancora le manette.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità