Voci cariche d'affetto

Un “abbraccio” in coro per gli operatori sanitari e i ricoverati al San Gerardo

Ieri pomeriggio l'iniziativa di The Singers Choir davanti all'ospedale monzese.

Un “abbraccio” in coro per gli operatori sanitari e i ricoverati al San Gerardo
Cronaca Monza, 22 Dicembre 2020 ore 10:39

Un “abbraccio” in coro per gli operatori sanitari e i ricoverati al San Gerardo. Ieri pomeriggio l’iniziativa di The Singers Choir davanti all’ospedale monzese.

Un “abbraccio” in coro per gli operatori sanitari e i ricoverati al San Gerardo

Un segno di vicinanza, solidarietà e affetto. Come solo loro potevano farlo, cantando. E’ l’iniziativa organizzata nel pomeriggio di ieri fuori dall”Ospedale San Gerardo di Monza. Protagonista il coro vimercatese The Singers Choir.

“Abbiamo cantato per l’ospedale San Gerardo di Monza, per inviare il nostro ringraziamento e supporto a tutti i medici e gli operatori sanitari. Un abbraccio cantato anche per tutti i ricoverati – ha spiegato la direttrice Elisabetta Tonin. Lo abbiamo fatto all’aperto, all’entrata dell’ospedale accompagnati al pianoforte. Lo abbiamo trasmesso in diretta social e in pochissimo tempo lo hanno visto più di 9000 persone. Ringraziamo di cuore il consigliere Mosconi, della giunta monzese, per averci coinvolti in questa iniziativa che ci dà modo di cantare il nostro ringraziamento nei confronti di tutto il personale sanitario e di abbracciare in musica tutte le persone ricoverate in questo momento delicato. Ringraziamo anche tutti i volontari che ci hanno supportati nell’organizzazione e il Sindaco Dario Allevi che ci ha concesso il patrocinio. È stato un piccolo momento musicale informale ma denso e dal grande significato”.

Brani dal significato profondo

Davvero emozionanti i brani che hanno eseguito a voci nude, tra cui rientrano anche pezzi noti come Something’s got a hold on me (E.James), Stand by me (B. E. King), You raise me up (B. Graham) e  The Storm is passing Over (C. A. Tindley). 

“Questi ultimi due – prosegue Tonin – li abbiamo dedicati in particolar modo a tutti gli ospedali della provincia, a tutti i medici e gli operatori, alla loro dedizione e alla loro fatica: You Raise Me up – Quando non ce la faccio più tu mi sollevi, affinché io possa stare sulle montagne, camminare attraverso la tempesta. E ancora The Storm is passing over – Ci vuole coraggio, la notte è buia ma la tempesta sta passando. Passerà!”.

Un sogno condiviso diventato realtà

Un significato profondo dunque dietro le parole cantate magistralmente dai 35 componenti del coro. Un coro, quello di The Singers Choir nato 3 anni e mezzo fa, a Vimercate presso l’Associazione Sbaraglio, e unito da un sogno condiviso tra persone di età differenti, tutte accomunate dal forte desiderio di fare musica con passione, curiosità e continua ricerca.

Ad oggi l’organico è composto da più di 35 coristi diretti da Elisabetta Tonin ed un repertorio che spazia dal Gospel al Vocal Pop con arrangiamenti scritti appositamente per il coro. The Singers Choir ha all’attivo anche diverse esibizioni live oltre a varie collaborazioni con cori, teatri e associazioni sul territorio.

“Ci auguriamo di replicare presto in Teatro a Monza – conclude Tonin – e di organizzare con il comune un concerto per tutta la cittadinanza non appena sarà possibile”.

TORNA ALLA HOME 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità