Ricordo

Un ospedale nel nome dell’infermiere morto di Covid

Javier era morto al San Gerardo: ora verrà ricordato con un centro medico in Perù

Un ospedale  nel nome dell’infermiere morto di Covid
Cronaca Monza, 16 Gennaio 2021 ore 09:00

Un ospedale in Perù per ricordare Javier Chunga, l’infermiere della terapia intensiva del Valduce di Como morto di Covid a Monza, al San Gerardo, quest’estate.

Un ospedale nel nome di Javier

L’ospedale in cui lavorava Javier ha deciso di sostenere la costruzione di un centro medico per l’assistenza delle famiglie di Carabayllo, nella missione della Diocesi di Como. Si tratta di un’area sprovvista di strutture sanitarie dove abitano 325mila persone. La raccolta fondi è già partita. Si tratta di un impegno che era stato preso proprio nel giorno del suo funerale per onorare l’infermiere eroe, realizzando qualcosa di concreto nel suo paese d’origine. E’ arrivata poi l’opportunità tramite la Diocesi di Como dove alla periferia di Lima don Roberto Seregni sognava di realizzare un  centro medico. L’obiettivo è arrivate a 20mila euro (5mila li ha già stanziati il Valduce).  E’ possibile contribuire con un versamento  intestato all’Ospedale Valduce (con causale “Centro Medico Perù”): IBAN: IT 87 B 05216 10900 000000013295.

La morte al San Gerardo

Javier Chunga era originario proprio del Perù. Si è spento ad agosto dopo tre mesi di terapia intensiva al San Gerardo. Aveva 59 anni e per vent’anni ha prestato servizio all’ospedale di Como come infermiere.  Fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, l’infermiere era stato in prima linea, lavorando giorno e notte nella terapia intensiva del Valduce. Poi però, quel virus che aveva tanto combattuto, ha colpito anche lui.
Dopo i primi giorni trascorsi in cura a Como, Javier era stato trasferito a Monza, al San Gerardo, dove per tre mesi è rimasto attaccato a un ventilatore dove alla fine è morto. “Quello che Javier amava ripetere quando io o i suoi famigliari dal Perù lo chiamavamo per raccomandargli la prudenza nel lavoro, era semplicemente che stava facendo il proprio dovere, unitamente a tutti i colleghi del suo reparto e dell’intero ospedale” aveva detto il fratello di Javier

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli