Iniziativa a Lissone

Una campagna contro i bisognini sui marciapiedi e nei parchi

Poche semplici regole per una città più pulita e ordinata. Un messaggio forte che punta a sensibilizzare i proprietari dei cani

Una campagna contro i bisognini sui marciapiedi e nei parchi
Cronaca Monza, 05 Febbraio 2021 ore 09:58

A Lissone è partita un’iniziativa di sensibilizzazione per sollecitare i proprietari di cani a raccogliere i bisognini degli amici a 4 zampe  e per adottare un comportamento civico, responsabile e rispettoso verso la propria città e i propri concittadini.

Raccogliere i bisognini

L’Amministrazione ha lanciato la campagna di comunicazione “Raccoglila!”, pianificata attraverso manifesti che nelle prossime settimane verranno affissi negli spazi appositi situati in città, oltre che condividendo le grafiche sul sito web e sui canali social istituzionali.

Il Comune si fa quindi ancora una volta portavoce di un messaggio che ricorda (e richiama) al rispetto delle regole del vivere comune.

Lissone, campagna contro le deiezioni
Lissone, campagna contro le deiezioni

Al centro del messaggio comunicativo compare, come già avvenuto nel corso della campagna comunicativa protrattasi dal 2016 ad oggi, il problema delle deiezioni canine che alcuni possessori di animali d’affezione (contravvenendo a quanto disposto a livello normativo) lasciano al suolo, con effetti conseguenti sull’igiene urbana e sul decoro di strade, marciapiedi, aree verdi, aree gioco e sentieri.

“Raccoglila! Per legge e per educazione”, questo il messaggio scelto per richiamare al rispetto delle regole, è simpaticamente rafforzato graficamente dal visual con protagonista un cane che tiene in bocca una paletta, che induce a un comportamento educato e rispettoso dell’ambiente circostante.

Le segnalazioni non si fermano

Continuano ad arrivare, purtroppo, le segnalazioni agli uffici competenti relativi a comportamenti scorretti in merito alla conduzione e accompagnamento dei cani.

Le segnalazioni sono riscontrate anche nei parchi cittadini e nelle aree verdi attrezzate per la circolazione degli animali presenti sul territorio lissonese, dove – tra l’altro – permane l’obbligo di raccogliere le deiezioni per tenere il luogo pulito e decoroso.

Quindi è sempre necessario che i conduttori degli amici pelosi siano dotati di tutto il necessario per pulire i bisogni dei propri animali, in strada e in qualsiasi altra area pubblica.

Un atto di senso civico, ma non solo in quanto rientra tra gli obblighi previsti dal Regolamento per il Benessere Animale in vigore nel Comune di Lissone che stabilisce un quadro di tutela degli animali nell’ottica di un’organica convivenza con la collettività umana e le sanzioni amministrative pecuniarie disposte in caso di violazioni.

Il commento del sindaco

L’appello del sindaco Concetta Monguzzi punta a sensibilizzare maggiormente i padroni dei cani, chiedendo rispetto per le aree pubbliche e maggiore senso civico.

Lissone è una città che pone attenzione al benessere animale e pertanto si è dotata nel 2017 di un Regolamento che definisce le attività connesse alla salvaguardia e alla cura degli animali, azioni che devono avvenire nel pieno rispetto del pubblico decoro e a tutela dell’igiene urbana.

Utilizzare quindi paletta e sacchetto, per poi buttare le deiezioni negli appositi cestini. Un gesto semplice che serve a rendere più belle e pulite le aree verdi, i marciapiedi e i parchi della città.

Accudire i nostri animali d’affezione senza che arrechino danno o sporchino l’ambiente circostante è l’invito che rivolgo a tutti i cittadini proprietari di cani. Sono sufficienti semplici comportamenti quotidiani per rendere la nostra città più pulita e accogliente. Gesti che esprimono educazione e rispetto delle regole, come sottolinea anche la campagna informativa di sensibilizzazione che stiamo divulgando in queste settimane. Il momento attuale, peraltro, vede i nostri agenti di Polizia locale impegnati in numerose attività alla luce dell’emergenza pandemica: per questo motivo, è ancor più importante che ciascun padrone agisca con senso civico e di responsabilità.

Insomma, ora la palla passa nelle mani dei lissonesi chiamati a rispettare e a contribuire in prima persona per tenere puliti e ordinati gli spazi verdi del paese.

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli