Una macabra scoperta a due passi dal canile di Monza

E' stata rinvenuta una gattina morta all'interno di un trasportino chiuso. E non è finita qui...

Una macabra scoperta a due passi dal canile di Monza
Monza, 22 Novembre 2018 ore 17:28

Una macabra scoperta a due passi dal canile di Monza, all'interno di un trasportino chiuso è stata ritrovata una gattina morta.

Una macabra scoperta a due passi dal canile

A imbattersi nel trasportino con la gattina morta è stato, sabato 10 novembre, il responsabile del Nucleo antimaltrattamento dell'Enpa di Monza e Brianza, che stava controllando una zona in cui la sera precedente erano stati notati strani movimenti. Nascosti trai cespugli c'erano alcuni trasportini  con all'interno del becchime, presumibilmente un'esca per catturare le gallinelle semiselvatiche che sono libere di razzolare in quella zona nei pressi del canile-gattile. A suffragare questa ipotesi il fatto che vicino ai trasportini ci fossero penne e piume.

 Un ritrovamento scioccante

Il ritrovamento ha scioccato i responsabili dell'Enpa, perché quelle galline, così come tutti gli animali che vengono ospitati, sono salvati da situazioni di degrado o maltrattamento. Immaginare che possano finire sulla tavola di qualcuno...

Ma purtroppo le cattive sorprese per i volontari non sono finite qui, perché poco dopo in uno zaino di montagna è stato ritrovato un altro trasportino, con all'interno una gattina morta, in avanzato stato di decomposizione e piena di vermi.  Un macabro ritrovamento che ha sconvolto tutti i volontari, anche perché l'atroce sospetto è che la povera micetta sia stata messa nel trasportino viva e poi sia morta di fame e di sete. Il tutto a pochi passi dal canile.

Una denuncia contro ignoti

Enpa Monza e Brianza sporgerà quindi una denuncia contro ignoti "e svolgerà tutte le indagini possibili per scoprire se ci sono testimoni che ci possano aiutare a identificare l'autore di un simile atto di crudeltà, esprimendo la più severa condanna per l'accaduto. Eventuali testimoni possono scrivere nella massima riservatezza a maltrattamenti@enpamonza.it". I volontari ricordano che la struttura è sempre disponibile a trovare soluzioni per chi ha problemi con gli animali, che non vanno mai abbandonati.

Condanna anche dal Movimento animalista

A seguito della denuncia dell'accaduto da parte di Enpa, anche il Movimento animalista ha preso posizione condannando l'accaduto e augurandosi che il responsabile di un simile, vile atto venga identificato e denunciato. L'associazione ricorda la campagna di sensibilizzazione portata avanti questa estate "L'Amore non ha stagioni #inontiabbandono" e si dice pronta se necessario a dare una mano a Enpa nel controllo del territorio per evitare che simili episodi si ripetano.

Necrologie