Nei guai un lissonese

Non si ferma ai controlli, scappa a forte velocità ma viene arrestato

L'uomo di 33 anni è fuggito. Dopo l'inseguimento e una breve colluttazione per lui sono scattate le manette

Non si ferma ai controlli, scappa a forte velocità ma viene arrestato
Monza, 06 Luglio 2020 ore 10:52

Non si è fermato a un controllo degli agenti della Questura e scappa. Un uomo di 33 anni, residente a Lissone, è stato arrestato nella notte di domenica.

Scappa dopo i controlli

Nella nottata di domenica, a Monza e Vimercate, i militari della Sezione Radiomobile della Compagnia di Monza, insieme ai militari di Vimercate e agli agenti della Questura di Monza, hanno arrestato in flagranza di reato C.C., 33enne monzese, residente a Lissone, già noto per reati contro il patrimonio e stupefacenti.

Tutto è inizio in via Aliprandi intorno all’una quando l’uomo, nel tentativo di sottrarsi a un controllo da parte degli agenti della Questura, si è allontanato a forte velocità alla guida di una Renault Clio con a bordo altri due ragazzi (i quali – al termine degli accertamenti – sono risultati estranei ai fatti).

E’ iniziato quindi un inseguimento. Il 33enne, braccato, ad un certo punto, è riuscito ad effettuare una manovra elusiva in retromarcia urtando e danneggiando l’Alfa Romeo Giulietta della Radiomobile di Vimercate, venendo bloccato poco dopo – a seguito di breve fuga a piedi – dai militari della Compagnia di Monza.

La colluttazione

Durante le fasi dell’arresto, il malvivente ha anche iniziato anche una violenta colluttazione nel corso della quale è riuscito a colpire sia un agente con un calcio al ginocchio e un carabiniere causando delle lievi lesioni guaribili in pochi giorni per entrambi. Anche lui, ovviamente, è rimasto lievemente contuso. I successivi accertamenti hanno consentito di appurare che il reo era già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza ed è stato trovato in possesso, dopo la perquisizione personale e veicolare, di un coltello a serramanico. Per l’arma bianca è stato disposto il sequestro.

I rilievi dell’incidente sono stati poi eseguiti dagli agenti della Polizia Stradale di Arcore che ha poi accertato lo stato di ebbrezza da assunzione di alcolici e stupefacenti del fuggitivo.

Il buon esito dell’operazione è stato possibile solo grazie alla sinergia tra le Forze di Polizia. Ultimate le formalità di rito, l’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza attesa rito direttissimo.

TORNA ALLA HOME

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia