Campagna vaccinale

Vaccino anti-Covid in Rsa, a Trezzo la prima a riceverlo è stata una novantanovenne

Armida Ferrari è stata una dei primi diciotto degenti che venerdì 22 gennaio presso la Casa di riposo Anna Sironi a sottoporsi al siero.

Vaccino anti-Covid in Rsa, a Trezzo la prima a riceverlo è stata una novantanovenne
Cronaca Trezzo, 23 Gennaio 2021 ore 10:42

Armida Ferrari ha novantanove anni e va per i cento. Da tempo è ospite dell’Rsa Anna Sironi di Trezzo sull’Adda e venerdì 22 gennaio 2021 è stata una dei primi degenti a ricevere il vaccino anti-Covid.

Vaccino anti-Covid in Rsa a Trezzo, fra i primi a riceverlo una novantanovenne

Ha ammesso che fin lì aveva sentito qualche timore. E così quando Armida Ferrari, utente di novantanove anni, ospite della Casa di riposo Anna Sironi di Trezzo sull’Adda è entrata in palestra per ricevere la somministrazione della prima dose di vaccino è stata supportata da un surplus di personale sanitario e infermieristico. Venerdì 22 gennaio 2021 in tarda mattinata è stata infatti una dei primi degenti a ricevere il vaccino anti-Covid. La Casa di riposo ha richiesto 120 dosi, suddivise tra gli ospiti e il personale, ma per ora ne sono arrivate soltanto diciotto.

Grazie allo staff non ha sentito nulla

Armida ha ammesso che grazie alle attenzioni del personale medico sanitario che le ha somministrato la prima dose del vaccino (tra ventuno giorni dovrà effettuare il richiamo), proveniente in parte dall’ospedale di Vizzolo Predabissi e in parte già presente nella struttura, tutte le sue paure sono scemate e non ha nemmeno sentito il dolore della puntura. Per l’occasione come sala per la somministrazione è stata utilizzata la palestra della struttura di via Pietro Nenni. In questo modo gli anziani hanno potuto essere distanziati sia durante la fase di attesa e sia in quella di riposo, subito dopo aver ricevuto la somministrazione del siero.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli