Veduggio, il pitone a guardia della droga: arrestato un 37enne

Nascondeva la droga nella teca del serpente: nei guai un artigiano di Veduggio  

Veduggio, il pitone a guardia della droga: arrestato un 37enne
20 Ottobre 2016 ore 13:33

Un artigiano di 37 anni residente a Veduggio è stato tratto in arresto nelle scorse ore dalla Guardia di Finanza di Como perché trovato in possesso di oltre 600 euro e 30 dosi di cocaina purissima pronta per essere tagliata e che, se immessa in commercio, avrebbe fruttato oltre 10.000 euro.

All’interno della abitazione dell’uomo i finanzieri hanno fatto l’insolita scoperta: la cocaina era protetta in una teca di vetro da un esemplare di pitone reale adulto lungo oltre un metro. Al pusher non è rimasta alcuna scelta se non collaborare con la Guardia di Finanza e consegnare spontaneamente sia la droga che gli strumenti necessari per il relativo confezionamento e smercio, tra cui due telefoni cellulari e un bilancino di precisione.

Lo spacciatore veduggese è stato processato per direttissima in Tribunale a Monza.

Non è la prima volta che viene accertato l’uso di rettili per occultare ingenti quantitativi di droga. Clamoroso il caso di 15 pitoni scoperti nel 2015 a Roma a difesa di armi e droga.

La notizia con tutti i particolari sul Giornale di Carate in edicola da martedì 25 ottobre.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia