Velista fa il coast to coast negli Stati Uniti in bicicletta

Daniele La Barbera, storico istruttore della Lega navale di Bovisio Masciago ha percorso 4.100 chilometri in 33 giorni.

Velista fa il coast to coast negli Stati Uniti in bicicletta
Desiano, 18 Ottobre 2018 ore 09:23

Velista fa il coast to coast negli Stati Uniti in bicicletta. Daniele La Barbera, storico istruttore della Lega navale di Bovisio Masciago ha percorso 4.100 chilometri in 33 giorni

Velista fa il coast to coast

Ha lasciato i mari e la vela per attraversare gli Stati Uniti, da una costa all’altra, in bicicletta. L’autore di questa faticosa e affascinante impresa è Daniele La Barbera, 57 anni, di Cologno Monzese ma conosciuto a Bovisio in quanto istruttore di vela della Lega navale. Partito il 26 luglio da Washington, il ciclista ha percorso ben undici Stati della zona meridionale degli Usa, dal North Carolina al Texas, dall’Arizona alla California, fino a San Diego.

Traversata in solitaria

Ha pedalato in solitudine, filmando i panorami col telefonino e fissando la macchina fotografica su paletti improvvisati, ripassando davanti e poi ritornando a recuperare la macchina stessa. Un’avventura lunga 4.100 chilometri percorsi in 33 tappe. Ha fatto tutto da solo, poi raccontava ogni sera, tramite WhatsApp, le impressioni della giornata agli amici in Italia. Tra loro anche i soci della Lega navale di Bovisio che, con curiosità e attenzione, hanno seguito la sua impresa anche attraverso foto e filmati.

“Basta pedalare”

Ma come ha fatto? “Basta pedalare” risponde il 57enne senza esitazione. La scelta del coast to coast in Usa non è casuale, Daniele aveva già fatto lo stesso percorso quando aveva 20 anni: come dire “Se l’ho fatto allora in autostop, lo potevo fare anche ora in bicicletta”. Le difficoltà durante il viaggio ovviamente non sono mancate. Due soprattutto: “Il caldo torrido dei deserti e le salite dopo i tanti chilometri” ha affermato il ciclista.

Nostalgia del mare?

E la nostalgia del vento fresco del mare sulle vele? Daniele non risponde, ma sorride. “Forse gli è mancata l’allegra compagnia che si vive con l’equipaggio su una barca a vela – suggerisce Tuccio di Pasquale, presidente della sezione cittadina della Lega navale – Per questo c’è tanto tempo e molta disponibilità da parte degli skipper che lo vorranno avere a bordo per farsi raccontare la sua impresa, magari in una calma baia, al tramonto del sole, sorseggiando un buon bicchiere di vino”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia