Verano, Pietra d’inciampo in memoria di Fortunato Mandelli

Sarà posizionata in cascina Cattaneo, in via San Giuseppe

Verano, Pietra d’inciampo in memoria di Fortunato Mandelli
Caratese, 19 Gennaio 2020 ore 10:29

Verano, Pietra d’inciampo in memoria di Fortunato Mandelli: la cerimonia domenica 26 gennaio.

Commemorazione

Verano, Pietra d’inciampo in memoria di Fortunato Mandelli: la cerimonia domenica 26 gennaio. Sarà collocata all’ingresso di Cascina Cattaneo, la Pietra d’inciampo in memoria di Fortunato Mandelli.
In occasione della Giornata della Memoria, domenica 26 gennaio alle 11, il sindaco Massimiliano Chiolo e il vicepresidente del Comitato per le Pietre d’inciampo di Monza e Brianza, Fabio Lopez, oltre ai parenti e i famigliari di Mandelli, renderanno onore, in via San Giuseppe 84, al deportato veranese che ha fatto parte della 119esima Brigata Garibaldi.

Chi era Fortunato Mandelli

Fortunato Vittorio Mandelli, classe 1923, era nato a Verano, ma non è più tornato a casa dopo la prigionia nei lager. Militare di leva, dopo l’8 settembre 1943 e il conseguente sbandamento dell’esercito italiano, era tornato in Italia per per partecipare alla Resistenza, entrando nella 119esima Brigata Garibaldi. Il 17 novembre 1944 fu arrestato dai nazi-fascisti a Verano, imprigionato a Monza ed internato prima nel lager di Bolzano, poi nel campo di concentramento di Flossenbürg (Baviera), come prigioniero “politisch” e subito dopo trasferito a Saal an der Donau da cui non fece più ritorno.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia