nuovi investimenti

Verde urbano a Cesano: interventi su parchi, scuole e viali in tutta la città

Il Comune investe 100 mila euro.

Verde urbano a Cesano: interventi su parchi, scuole e viali in tutta la città
Seregnese, 20 Febbraio 2020 ore 14:35

(foto archivio)

Verde urbano, l’attenzione del Comune di Cesano. Stanziati 100mila euro per interventi sui parchi, nelle scuole e nei viali della città.

Novità per il verde urbano a Cesano

Il verde urbano è un elemento decisivo per la qualità della vita dei cittadini. Il patrimonio arboreo e gli spazi verdi rendono più attrattiva e vivibile la città. È un tema di decoro urbano ma anche di sicurezza e incolumità delle persone, poiché gli alberi possono in alcuni casi trovarsi in condizioni inadeguate, determinate per esempio dalle piogge intense e continue tipiche di questi ultimi tempi di cambiamenti climatici. Il Comune di Cesano Maderno è intervenuto programmando e realizzando interventi significativi per la manutenzione del verde e per le potature.

Potature al Villaggio Snia

– Nei giorni scorsi sono stati realizzati interventi di potatura su 60 platani al Villaggio Snia per una spesa di 30 mila euro. Un intervento recente che va ad aggiungersi all’insieme di lavori che rientrano in un piano complessivo di potature, manutenzione, abbattimenti e sostituzioni di alberi in parchi, giardini, scuole, strade e viali in tutta la città. Un piano partito la scorsa primavera e proseguito fino ad oggi.

Investimento di 100 mila euro

A questo insieme di interventi l’Amministrazione ha destinato circa 100 mila euro, spesa a cui va sommato il costo delle già citate potature al Villagio Snia. Gli interventi sono iniziati nell’aprile del 2019 per proseguire fino a questi primi mesi del 2020.

Dove è intervenuta l’Amministrazione

Possiamo suddividere gli interventi in tre macro-categorieparchi e giardiniscuolestrade e viali. Sono stati interessati da lavori di manutenzione, potatura e abbattimento/sostituzione di alberi il Parco Arese, il Parco Romagnosi, il Parco delle Noci, il Parco Pertini, il Velodromo (aprile-maggio 2019).

Si è poi continuato con il Parco dei Tigli, i Giardini di via Riccione, il Parco San Benedetto, il verde del parcheggio della nuova stazione e ulteriori interventi nel Parco Arese. Ancora il Parco Paolo VI e l’area verde adiacente all’area mercato a Molinello (primi mesi del 2020).
Poi è stata la volta delle scuole cittadine: Galileo Galilei, Scuola Montessori, Asilo di via San Marco.

Rilevanti gli interventi su arterie importanti della città: Corso Roma, via Manzoni, via Volta, via Molino Arese, via Garibaldi, via Padre Boga, via de’ Medici, quest’ultima oggetto di cospicui lavori con 22 alberi potati e 8 abbattuti. Anche via Nazionale dei Giovi è stata interessata da lavori di potatura. In totale, 150 interventi in tutta la città da aprile 2019 ad oggi.

Prevenzione e sicurezza al primo posto

Si tratta in generale di interventi di prevenzione e messa in sicurezza. Lavori essenziali per garantire l’incolumità delle persone e anche per la salute del verde sul territorio cittadino.
C’è un piano del Comune e ci sono gli interventi eseguiti direttamente su segnalazione agli Uffici, agli Assessori o anche al Sindaco nelle occasioni di incontro con i cittadini.
Con le piogge torrenziali dello scorso novembre alcune piante hanno fatto registrare condizioni di difficoltà e sofferenza e si è ritenuto necessario intervenire. Anche gli spazi verdi nelle scuole sono monitorati con attenzione e sono interessati da interventi di manutenzione o, se serve, di abbattimento di alberi malati. Lo stesso vale per i cortili e per i parcheggi.
In via Garibaldi, da agosto a settembre 2019, gli alberi sono stati potati e integrati con 7 piante della specie “prunus” adatta ai viali perché non invade né la carreggiata né il marciapiede.

“Il verde è prezioso – spiegano dall’assessorato all’Ambiente – per quello che ci regala in termini di qualità della vita e di bellezza, come presto apprezzeremo grazie all’imminente arrivo della primavera. L’Amministrazione sta profondendo il massimo impegno per migliorare sempre più la qualità e la quantità del nostro verde, un patrimonio di cui siamo già ricchi per la presenza del Parco delle Groane e dei parchi e giardini cittadini, un bene che va preservato, curato e implementato”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia