Via della Signora, dai Promessi sposi a latrina

I residenti lamentano troppa sporcizia. Sotto accusa i bisognini dei cani. E il caso è finito in Consiglio comunale con un'interrogazione di Nasi (Fdi)

Via della Signora, dai Promessi sposi a latrina
Cronaca 13 Novembre 2017 ore 19:18

Dalle pagine dei Promessi sposi alle interrogazioni in Consiglio comunale per la troppa sporcizia. Triste destino per via della Signora, lo “zig-zag” di stradine che collega via Azzone Visconti al centro storico di Monza.

Il passato storico

Una via resa celebra dal racconto di Alessandro Manzoni e dalla protagonista della «finestra» monzese del romanzo, suor Gertrude, appunto la monaca di Monza, protagonista dello scandalo che sconvolse la città agli inizi del 17° secolo.

Il presente

La situazione di via della Signora è stata portata all’attenzione dell’Aula da Marco Nasi di Fratelli d’Italia. «Ho ricevuto numerose segnalazioni dei residenti – ha osservato il rappresentante di Fdi – e tutti mi hanno evidenziato sporcizia, degrado, chiedendo di sollecitare una maggiore pulizia da parte degli operatori della nettezza urbana».

Sotto la lente soprattutto i “bisognini” dei cani. Bisognini spesso lasciati beffardamente per terra negli appositi sacchetti. Criticità spesso denunciate anche dal nostro Giornale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità