Il viaggio dell’integrazione, quattro artisti espongono all’Urban Center

Organizzano i Giovani Musulmani di Monza

Il viaggio dell’integrazione, quattro artisti espongono all’Urban Center
Monza, 02 Dicembre 2017 ore 09:20

Il viaggio dell’integrazione, quattro artisti espongono all’Urban Center

Quattro artisti, altrettante tecniche. Un percorso oltre i confini attraverso fumetti, calligrafie dal mondo arabo, laboratori sensitivi e letture. Sarà possibile visitare fino a domani, domenica, la mostra allestita all’Urban center di via Turati, a Monza, organizzata dai Giovani Musulmani di Monza.

Gli artisti sono di diversi paesi arabi

Le opere esposte appartengono ad artisti provenienti da diversi Paesi arabi. Ferdaous Harfi, è una calligrafa che, attraverso l’eleganza dei caratteri arabi, trasmette messaggi di amore e speranza. Takoua Ben Mohamed è invece ideatrice di Intercultura, fumetto che racconta la quotidianità dell’integrazione vissuta da una ragazza con il velo. Ci sono poi Mosa One, writer 20enne di Roma con alle spalle già numerosi lavori, e Idriss Ela, fotografo monzese, con i suoi scatti cattura una società sempre più multiculturale.

“Integrazione è interazione”

“Il viaggio dell’integrazione nasce dal desiderio di ascoltarsi, riflettere e imparare – ha spiegato il portavoce dei Giovani Musulmani di Monza, il 23enne Mazen Hussein – Avevamo già allestito una mostra nel 2015, in occasione di Expo. Il focus era sulla alimentazione nel Corano. Oggi invece vogliamo trattare il tema dell’integrazione, un tema che deve essere affrontato in maniera adeguata”.

E prosegue: “Vogliamo raccontare l’integrazione dal punto di vista di chi la vive tutti i giorni. Vivere qui è bellissimo e ogni giorno è una sfida che affronto con grande entusiasmo. Integrazione vuol dire interazione, reciprocità”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia