Vigile di quartiere in arrivo al Polo

Prenderà il via nei prossimi giorni a Meda, infatti, il progetto sperimentale per favorire un sistema di controllo e di prevenzione capillare sul territorio.

Vigile di quartiere in arrivo al Polo
Seregnese, 05 Maggio 2018 ore 19:02

A Meda, nel quartiere Polo, arriva il vigile di quartiere. Prenderà il via nei prossimi giorni, infatti, il progetto sperimentale fortemente voluto dal comando di Polizia locale in accordo con l’Amministrazione comunale per favorire un sistema di controllo e di prevenzione capillare sul territorio e una maggiore vicinanza ai cittadini e alle loro problematiche.

Il vigile di quartiere come punto di riferimento per i residenti

L’intenzione è di individuare una presenza fissa in varie zone della città, in modo che diventi un punto di riferimento per i residenti, ma per il momento la sperimentazione inizierà al quartiere Polo. “Il vigile di quartiere presidierà l’area di competenza in pianta stabile dal lunedì al venerdì, dal mattino alla sera – spiega il comandante della Polizia locale Valter Bragantini – Tra gli obiettivi, ovviamente c’è quello di favorire l’innalzamento del livello di sicurezza reale e percepito dai cittadini, in particolare di coloro che vivono e lavorano nelle aree periferiche della città. Inoltre vogliamo assicurare una presenza attiva nel territorio di competenza, in particolare nei luoghi di aggregazione e dove si sono verificati particolari problemi viabilistici, di inciviltà e di illegalità”. Di fondamentale importanza, quindi, “la partecipazione alla vita dei quartieri e agli eventi significativi per gli abitanti delle diverse zone”. Un’altra finalità consiste nel «favorire il contatto diretto coi cittadini, anche grazie alla possibilità di gestire direttamente le loro segnalazioni e di fornire varie possibilità di ascolto e incontro. Con la presenza stabile di un agente si garantiscono le necessarie verifiche, l’approfondimento del problema e un’adeguata risposta”. Il vigile a cui verrà assegnato questo compito avrà come punto di appoggio gli uffici distaccati del Comune al Palameda, in via Udine, dove potrà ricevere i cittadini.

Il sindaco: “Speriamo che faccia da deterrente contro vandali e incivili”

Soddisfatto il sindaco Luca Santambrogio: “Nel programma elettorale avevamo inserito il potenziamento dei servizi e questo progetto va proprio in quella direzione. Abbiamo pensato di iniziare con il Polo perché è un quartiere dove vive una grande comunità, pari a 3.500 persone, e i residenti ovviamente non possono che essere favorevoli. Sicuramente uno dei punti che verrà tenuto sotto controllo sarà il parco Beretta Molla: speriamo che la presenza della divisa faccia da deterrente contro vandali e incivili”. Ancora “top secret” il nome dell’agente prescelto, “anche se probabilmente sarà una donna, «che generalmente è più adatta a coltivare i rapporti umani”. Nei prossimi giorni verranno inoltre definiti tutti i dettagli in merito alla strumentazione in dotazione al vigile di quartiere.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia