Villaggio Snia, lite e rapina ai danni di un commerciante

Villaggio Snia: ha avuto una discussione con un commerciante. La sera si è presentato a casa sua con coltello e mazza per farsi consegnare 5.500 euro.

Villaggio Snia, lite e rapina ai danni di un commerciante
06 Novembre 2017 ore 18:20

Villaggio Snia, lite e rapina ai danni di un commerciante

La mattina ha una discussione con un commerciante, la sera si presenta a casa sua e lo minaccia con coltello e mazza da baseball per farsi consegnare 5.500 euro. E’ successo nel fine settimana al Villaggio Snia, dove i Carabinieri della Tenenza cittadina hanno denunciato per rapina aggravata ai danni di un connazionale di trentacinque anni, un pachistano di ventotto anni.
La vittima della violenza è il titolare del minimarket – money transfer di piazza Risorgimento.

La lite

I due pachistani nei giorni scorsi hanno litigato per questioni legate all’attività. Un litigio violento, che il cliente, tornato a casa sua, non è proprio riuscito a dimenticare. Deciso a farla pagare al commerciante, il ventottenne ha quindi pensato di chiedere appoggio ad altri suoi due connazionali, insieme ai quali si è presentato alla porta dell’appartamento del commerciante quella stessa sera.

Le minacce e la rapina

Sotto minaccia di un coltello e di una mazza da baseball, il commerciante è stato costretto a consegnare ai tre connazionali 5.500 euro in contanti. Rimasto solo in casa, ha chiesto aiuto ai Carabinieri, denunciando l’accaduto e fornendo le descrizioni dei suoi aggressori. Il ventottenne, rintracciato poco dopo dai militari, è stato denunciato per rapina aggravata. Gli uomini della Tenenza cittadina stanno ora svolgendo accertamenti sugli altri due pachistani che erano con lui. Ancora da recuperare i 5.500 euro sottratti al commerciante.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia