novità

Vimercate: da sabato aperti parchi, aree verdi e aree cani

Sarà obbligatorio avere naso e bocca coperti e rispettare la distanza di un metro dalle altre persone, oltre ad evitare assembramenti. 

Vimercate: da sabato aperti parchi, aree verdi e aree cani
Vimercatese, 21 Maggio 2020 ore 17:56

Vimercate: da sabato aperti parchi, aree verdi e aree cani. Sarà obbligatorio avere naso e bocca coperti e rispettare la distanza di un metro dalle altre persone, oltre ad evitare assembramenti.

Vimercate: da sabato aperti parchi, aree verdi e aree cani

Una notizia che farà sicuramente piacere ai vimercatesi: da sabato 23 maggio potranno tornare a passeggiare nei parchi e nelle aree verdi cittadine così come potranno tornare ad usufruire delle aree cani.

Il sindaco Francesco Sartini ha infatti firmato l’ordinanza per la riapertura delle aree sopra elencate, mentre resteranno chiusi i bagni pubblici dei Parchi Gussi e Sottocasa.

Attenzione però perché ci saranno precise regole da rispettare, come previsto dai decreti del Governo e dall’ordinanza di Regione Lombardia.

Le regole 

L’accesso del pubblico è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di assembramento nonché della distanza di sicurezza di almeno un metro fra le persone. Tutte le persone devono essere dotati di mascherine o qualunque altro indumento a copertura di naso e bocca e devono avere le mani opportunamente disinfettate. Non è obbligatorio l’uso della mascherina per i bambini con meno di 3 anni e per le persone con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina, nonché gli accompagnatori di tali persone.

Le aree gioco per i bambini

L’accesso ai minori è consentito, insieme ai familiari, a persone abitualmente conviventi o deputate alla loro cura, anche alle aree gioco, tenendo presente il rispetto del limite di età prescritto per l’utilizzo delle attrezzature, per  svolgere attività ludica o ricreativa: i bambini con meno di 14 anni oppure i ragazzi fino a 17 anni con patologie NPI, fragilità, cronicità devono essere accompagnati da un genitore o da un altro adulto familiare, anche non parente.

I ragazzi con più di 14 anni possono frequentare le aree senza l’accompagnamento degli adulti, mentre si attribuisce al ragazzo stesso la responsabilità di mantenere il distanziamento fisico.
Per i bambini fino a 3 anni c’è l’obbligo di utilizzare una carrozzina, un passeggino o similari, oppure, se il bambino è  in grado di camminare da solo, di garantire il controllo diretto da parte dell’adulto accompagnatore al rispetto della distanza.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL TESTO DELL’ORDINANZA 

TORNA ALLA HOME 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia