Testimonianza

Vittima di stalking, "un incubo che va avanti da undici anni"

Dopo settanta querele e due arresti, la situazione non si è ancora risolta. Fondamentale l'aiuto di White Mathilda

Vittima di stalking, "un incubo che va avanti da undici anni"
Cronaca Desiano, 16 Dicembre 2020 ore 14:18

"Un incubo che va avanti da quando avevo sedici anni. Sono passati undici anni dall’inizio delle molestie, ma anche dopo settanta querele e due arresti la situazione non si è ancora risolta".

Vittima di stalking, si è rivolta a White Matilda

E’ questa la testimonianza di una ragazza, vittima di stalking, che si è rivolta al centro antiviolenza White Mathilda di Desio. "Tutto è iniziato quando ero in terza liceo, avevo sedici anni e lui era il mio docente trentenne di educazione fisica" racconta. Le prime avance erano superficiali, fatte di complimenti, poi sono diventate sempre più esplicite.  Dopo il suo “no” categorico, per la ragazza è iniziato l'incubo. Ha iniziato a ricevere telefonate anonime, senza però all'inizio sospettare dell’insegnante.

"Dopo le denunce sono iniziate le indagini"

"All’apparenza risultava una persona impeccabile. Dopo numerose denunce sono iniziate le indagini, e nel giro di qualche mese siamo risaliti a lui, ma questo non l’ha fermato, anzi, la situazione è peggiorata - ricorda - Sono iniziati i pedinamenti, e io avevo sempre più paura.  Un giorno si è presentato sotto casa mia con una pistola, minacciando di uccidersi".

"E' rimasta la paura"

L'azione più grave è stata il furto d'identità. "Ha creato cinquantasette profili falsi, a nome mio e dei miei famigliari, e con questi scriveva insulti e frasi pornografiche ai nostri conoscenti. Io e la mia famiglia siamo stati costretti anche a trasferirci". In totale sono state depositate settanta querele e il soggetto ha subito due arresti ma "ad oggi non è ancora finita". E' rimasta la paura. Fondamentale è stato l'aiuto di  White Mathilda. "Oggi - afferma - posso raccontare la mia storia perché situazioni simili non succedano ad altre donne". LA TESTIMONIANZA COMPLETA SUL GIORNALE DI DESIO IN EDICOLA

 

TORNA ALLA HOME

 

Necrologie