Menu
Cerca
L'appello

Vive in una baracca da luglio, Yana cerca casa e lavoro

Dopo la segnalazione della consigliera Marina Romanò (Lega), il Comune di Cesano Maderno si è preso in carico la situazione d'emergenza.

Vive in una baracca da luglio, Yana cerca casa e lavoro
Cronaca Seregnese, 24 Febbraio 2021 ore 18:47

Vive in una baracca da luglio, in un campo a Cesano Maderno. Yana cerca casa e lavoro: "Non posso più vivere così. Aiutemi".

Vive in una baracca da luglio

Ha 39 anni, è nata in Ucraina ed è arrivata in Italia nel 2005. Tutta la sua vita è nei due metri quadrati del capanno di legno in un campo di Binzago a ridosso della Milano - Meda che occupa da luglio 2020. Un riparo di fortuna, senza elettricità e senza riscaldamento, dove da settimane fa i conti con il freddo che le stritola le ossa. La consigliera Marina Romanò, capogruppo della Lega, ha segnalato il caso all'Amministrazione comunale.

La presa in carico del Comune

I provvedimenti sono stati immediati. La Polizia Locale ha effettuato un sopralluogo il giorno dopo la segnalazione di Romanò. L'assessore ai Servizi sociali, Alberto Vaghi, assicura che "un'assistente sociale prederà contatto con la signora e insieme all'agenzia SistemAbitare del Consorzio Desio Brianza, che si occupa di emergenza abitativa, cercheremo una soluzione. Ringrazio la consigliera Romanò per aver fatto la segnalazione al Comune".

"Non ho più lacrime"

Yana ha un diploma di assistente familiare conseguito a Desio nel 2012 e un'esperienza come badante a casa di una coppia di anziani. Negli ultimi anni ha perso tutto, ma non la dignità con cui dice: "Aiutatemi a trovare un lavoro e una piccola casa. Non ho più lacrime da versare, chiedo solo di vivere con dignità".

L'appello completo sul Giornale di Seregno in edicola oggi, martedì 23 febbraio 2o21.

 

Necrologie