Cronaca
Seveso

Vuole un gin ma non ha il green-pass: giovanissima mette a soqquadro il locale e aggredisce infermieri e militari

La ragazza, appena 18enne, è stata arrestata.

Vuole un gin ma non ha il green-pass: giovanissima mette a soqquadro il locale e aggredisce infermieri e militari
Cronaca Seregnese, 01 Febbraio 2022 ore 10:09

Ragazza si presenta in un bar chiedendo un gin ma non ha il Green-Pass così da in escandescenze e arrivano i Carabinieri e gli operatori dei 118 che vengono aggrediti.

A 18 anni vuole un gin ma non ha il green-pass e mette a soqquadro il locale

Il tutto è accaduto nei giorni scorsi nei pressi della stazione ferroviaria di Seveso, una giovane brasiliana, è entrata in un bar per consumare bevande alcoliche. Alla richiesta del barista di esibire il green-pass la ragazza prima ha provato insistentemente a chiedere di soprassedere e di servirle da bere e poi ha perso il controllo di sé aggredendo l’esercente verbalmente e scagliando il portatovaglioli contro la vetrata che è andata in mille pezzi.

Aggrediti i Carabinieri e gli infermieri

Con la vetrata in frantumi si è scatenato il panico tra i numerosi pendolari che stavano uscendo dalla stazione. Immediatamente allertato il “112”: una pattuglia dei Carabinieri della Compagnia di Seregno si è portata sul posto ma, a causa dell’irruenza e della mole della giovane, tra sputi, calci e insulti verso i sanitari del “118” – un infermiere è stato anche colpito al collo – e verso i carabinieri, i militari sono riusciti a fermarla solo dopo diverse decine di minuti una volta giunti altri colleghi in supporto.

Riportata alla calma, mentre stava per salire sulla gazzella dell’Arma, la 18enne ha avuto un altro scatto d’ira è ha ingiuriato e colpito i militari nonché danneggiato l’auto di servizio.

E' stata arrestata

Tratta in arresto violenza, minaccia, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato, la ragazza, una volta raggiunta la caserma di Seregno, è stata riportata alla calma e collocata in camera di sicurezza in attesa della direttissima del giorno successivo che ha convalidato l’operato dei militari.

Dopo l’udienza la 18enne, già conosciuta ai carabinieri della Compagnia di Seregno per svariati reati contro la persona ed il patrimonio, essendo altresì gravata da un ordine di custodia cautelare per alcuni reati commessi da minorenne, è stata condotta presso l’istituto penale minorile di Pontremoli (MS), misura emessa in aggravamento della precedente collocazione presso una comunità educativa dalla quale la 18enne si era allontanata.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie