Cesano, al Pasqué attesissima a Ferragosto la festa dell’Assunta

Un momento di devozione che vede protagonisti i volontari

Cesano, al Pasqué attesissima a Ferragosto la festa dell’Assunta
Cultura 02 Agosto 2017 ore 11:35

Torna a Ferragosto la festa dell’Assunta nel santuario del Pasquè. Le celebrazioni si terranno nella chiesetta della Beata Vergine del Transito in piazza Arese. Nel cuore più antico della città la chiesetta del Pasquè (com’è anche noto il santuario, dal nome del quartiere) si apre alla cittadinanza per un appuntamento di devozione rivolto ai cesanesi che rimangono in città ad agosto.

Momento centrale la Messa solenne

Organizzata dagli Amici del Pasquè con la collaborazione dell’Amministrazione comunale, la festa di Ferragosto sarà anticipata dal triduo del rosario serale (alle 20.30 di sabato 12, domenica 13 e lunedì 14 agosto), e avrà il momento centrale nella celebrazione della Messa solenne in piazza Arese alle 10 di martedì 15, a cui seguirà un aperitivo. Nella stessa sera di martedì 15, alle 20.30, la Messa sarà seguita dalla tradizionale processione mariana per le vie del centro, con conclusione delle celebrazioni al ritorno in piazza Arese e la tradizionale anguriata (anche questa, come l’aperitivo, offerta dai volontari del Pasquè).

Dal sindaco parole di apprezzamento per i volontari

Parole di apprezzamento sono state espresse dal sindaco, Maurilio Longhin, nei confronti dei volontari che, oltre ad organizzare l’evento di Ferragosto, che arriva a coinvolgere nei momenti centrali tra le 700 e le 800 persone, quotidianamente si occupano dell’apertura, della chiusura e della pulizia del Santuario, permettendo a chi vi passa davanti di approfittarne per un momento di raccoglimento e preghiera. “Desidero esprimere ad Angela Guerra, Alfredo Ponti, Mario Martinisi, Adriano Sartori, Sergio Gatti, Luciano Spotti, Agostino Mussi e a tutti i volontari il mio personale ringraziamento – ha dichiarato – che rivolgo loro a nome dell’Amministrazione comunale e di tutti i cesanesi.

La festa, uno dei momenti più sentiti in città

“La festa del Pasquè – aggiunge Longhin – rappresenta uno dei momenti più sentiti in città perché riunisce folclore, tradizione e soprattutto fede in un unico contesto dove trovano spazio gli elementi che uniscono i cittadini, facendo di una collettività di persone una comunità solidale”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità