Cultura
Limbiate

Artisti ricordano Attanasio con una mostra benefica

L'esposizione "Transiti for life" resterà aperta fino al 4 giugno, le donazioni per le opere sosterranno i progetti delle associazioni Ammp e Mama Sofia

Artisti ricordano Attanasio con una mostra benefica
Cultura Desiano, 25 Maggio 2022 ore 18:54

Artisti ricordano Attanasio con una mostra benefica. L'esposizione "Transiti for life" resterà aperta fino al 4 giugno, le donazioni per le opere sosterranno i progetti delle associazioni Ammp e Mama Sofia

Artisti ricordano Attanasio con una mostra benefica

5 foto Sfoglia la gallery

E' aperta fino al 4 giugno la mostra "Transiti for life. La memoria è vita" ideata e curata da Raffaella Caruso nell'antica chiesa San Giorgio di piazza Solari a Limbiate. Ad organizzare la tappa limbiatese del progetto itinerante "Transiti" è stato l'artista di Mombello Dario Brevi, amico dell'ambasciatore Luca Attanasio, ucciso in Congo il 21 febbraio 2021. A lui è dedicata questa esposizione con fine benefico che vede la partecipazione di vari artisti che hanno donato una loro opera per sostenere i progetti delle associazioni Ammp e Mama Sofia. In esposizione anche un quadro dipinto nel 2004 dal diplomatico limbiatese che era un appassionato d'arte e un collezionista di opere africane.

Le donazioni raccolte andranno a due associazioni

All'inaugurazione di sabato pomeriggio erano presenti  gli artisti in mostra, la curatrice, la famiglia del diplomatico limbiatese: la moglie Zakia Seddiki, il padre Salvatore, la madre Alida e le autorità locali con l'assessore alla Cultura Carlo Schieppati. Le donazioni che verranno raccolte per le opere esposte nel corso della mostra saranno devolute alle due associazioni.

"Luca è qui,  è vivo tra noi"

La moglie dell’ambasciatore si è soffermata sul fine benefico dell’evento: "Luca oggi ci ha riuniti, è qui tra noi. Chi avrà in casa una di queste opere penserà che questa bellezza ha aiutato i bambini dimenticati. Luca è stato il primo a credere che si poteva sognare insieme. In pochi conoscevano la sua vena artistica, per lui l’arte era un giardino di colori, un limbiatese artista nel cuore che amava la nostra Italia". Dario Brevi ha ricordato com’è nata la mostra: "Ho chiamato un po’ di amici artisti e quando ho detto loro per chi era l’iniziativa hanno aderito subito donando una loro opera. Luca è vivo tra noi, è qui, vogliamo che questa memoria sia sempre viva, è una catena d’amore che si sviluppa".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie