Il Centro meteo di Linate verso l’addio? VIDEO

Milano rischia di perdere definitivamente un punto di riferimento per la meteorologia e lo studio dei fenomeni atmosferici

20 Maggio 2017 ore 11:54

Milano rischia di perdere definitivamente un punto di riferimento per la meteorologia e lo studio dei fenomeni atmosferici. L’appello di Fabio Pizzul, Consigliere regionale della Lombardia nella circoscrizione provinciale di Milano ad aprile 2010 e rieletto a marzo 2013 dopo la chiusura anticipata della legislatura.

Milano rischia di perdere definitivamente un punto di riferimento per la meteorologia e lo studio dei fenomeni atmosferici. A inizio giugno l’Aeronautica Militare ha dato disposizioni di trasferire tutto il proprio personale da Linate a Poggio Renatico, in provincia di Ferrara.

Cosa accadrà?

Linate perderebbe così il pallone sonda che dal 1947 garantisce quotidianamente l’osservazione puntuale degli strati bassi dell’atmosfera (fino a 35.000 metri) fornendo dati importanti per le previsioni meteo e l’evoluzione degli inquinanti al suolo. Il servizio dell’Aeronautica verrebbe garantito dalla nuova sede, ma la funzione di collaborazione scientifica e formativa con le università e le scuole milanesi e lombarde andrebbe totalmente persa. Si interromperebbe anche la più antica serie di dati sulla meteorologia del nostro Paese.

Una mozione urgente

Con la visita della Commissione regionale ambiente e una mozione urgente che presenteremo martedì in Consiglio tentiamo di scongiurare la chiusura del centro, con l’obiettivo di mantenere a Milano almeno una parte delle attività scientifiche e didattiche. Doveroso provarci, ma le speranze non sono ormai molte.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia