Polizia Locale

Coronavirus: a Pasqua i monzesi sono rimasti in casa

Uniche eccezioni, tre persone che sono state sanzionate perché in giro senza alcun motivo

Coronavirus: a Pasqua i monzesi sono rimasti in casa
Monza, 12 Aprile 2020 ore 17:38

Per Pasqua i monzesi sono rimasti in casa, rispettando le norme legate al contenimento del coronavirus. Oggi, domenica 12 aprile, le strade sono state costantemente monitorate dagli agenti della Polizia Locale che, con l’ausilio di un drone, sono riusciti a controllare tutta la città.

I controlli e le violazioni

E dalle immagini è emerso come, ad eccezione di tre persone che sono poi state sanzionate, i monzesi si siano dimostrati estremamente diligenti, rimanendo all’interno delle proprie abitazioni.

I controlli sono iniziati in mattinata e sono ancora in atto. Diversi i punti di decollo del drone: dalla Villa Reale, a via Giotto, da via Cavallotti alla Boscherona, dove è stata prestata particolare attenzione alla pista ciclabile che corre lungo il Canale Villoresi.

Tre, per ora, le violazioni accertate per spostamenti non motivati. In due casi le persone fermate erano in bicicletta, nel terzo caso la persona è stata sanzionata anche per il consumo di bevande alcoliche in luogo pubblico, così come previsto dal regolamento di polizia urbana.

TORNA ALLA HOME PAGE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia