L'iniziativa a Lissone

Cultura, i laboratori del Museo direttamente sul proprio pc

Nella struttura di viale Elisa Ancona le attività didattiche saranno completamente online e "replicabili" comodamente da casa

Cultura, i laboratori del Museo direttamente sul proprio pc
Cultura Monza, 31 Dicembre 2020 ore 09:35

L’emergenza Covid non ferma le attività didattiche e i laboratori creativi e manuali del Museo d’Arte Contemporanea di Lissone.

I laboratori del Museo

I laboratori creativi  e le attività didattiche del Museo d’Arte Contemporanea di viale Elisa Ancona raggiungeranno bambine e bambini, ragazze e ragazzi, direttamente sul pc di casa o sullo smartphone.

A seguito del momento di chiusura imposto dal recente Dpcm, il polo museale lissonese promuoverà – in collaborazione con la cooperativa EOS – una serie di attività educative, opportunamente adattate e proposte online, per offrire contenuti che possano coinvolgere virtualmente il pubblico familiare e i bambini.

La struttura di viale Ancona, seppur costretta a tenere le sue porte chiuse, continua così a rimanere aperta alla fruizione dell’arte e alla condivisione di esperienze, abbattendo ogni distanziamento e raggiungendo a casa i bambini e i giovani appassionati dell’arte contemporanea.

Rispetto allo scorso anno, non ci saranno quindi laboratori in presenza ma tutto verrà proposto online con tutorial che consentiranno di replicare – a distanza – alcuni oggetti ideali per arricchire camerette e spazi gioco.

I corsi saranno online

Le attività saranno replicabili attraverso il canale YouTube della Città di Lissone (anche al seguente link). Ad essere proposti in questa prima fase saranno percorsi e laboratori che prevedono l’utilizzo di materiali semplici e facilmente reperibili, nella maggior parte dei casi anche di riuso.

Sarà un modo diverso per attuare l’obiettivo dell’Amministrazione di avvicinare i bambini, sin da piccoli, alla sperimentazione dell’arte contemporanea, per cui il Museo lissonese è famoso in Lombardia.

I percorsi didattici punteranno sulla conoscenza di alcune opere appartenenti alla “collezione storica” del MaC, da cui partire per i primi due appuntamenti dedicati alla realizzazione di uno speciale “acchiappasogni” e di placchette plasmabili su cui riportare tracce, segni e impronte con oggetti d’uso quotidiano.

Tramite i tutorial video, sarà quindi possibile seguire passo dopo passo i suggerimenti e sperimentare quanto appreso attraverso la propria creatività.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità