Cultura
Gare sportive e sfilate storiche

E se tornasse lo storico Palio di Lissone?

La competizione, che unisce cultura, sport, tradizioni e identità locale, potrebbe tornare ai fasti di un tempo

E se tornasse lo storico Palio di Lissone?
Cultura Monza, 10 Settembre 2022 ore 12:52

Dopo anni di stop, all’orizzonte potrebbero intravedersi le storiche gare del tradizionale Palio di Lissone.

Il Palio potrebbe tornare

L’Amministrazione, infatti, sta ipotizzando di ripresentare la tradizionale kermesse che coinvolge i 12 rioni della città in una veste tutta nuova e completamente rivisitata.

Come assessorato stiamo valutando seriamente di riproporre, in chiave rivisitata, lo storico Palio di Lissone che negli anni è sempre stato un evento di richiamo per la nostra città - ha spiegato l’assessore allo Sport Giovanni Camarda - L’idea è quella di un “ritorno alle origini” e di una vera e propria rivisitazione della manifestazione.

Infatti le ultime edizioni che risalgono al 2016 e al 2017, nonostante la buona volontà degli organizzatori, non hanno mai spiccato il volo riscontrando una tiepida accoglienza sia da parte dei rionisti che della cittadinanza.

Sono convinto che per un vero e proprio rilancio serva necessariamente ripartire dalle società sportive della nostra città - ha spiegato Camarda - Non dimentichiamo che le storiche edizioni degli anni Ottanta e Novanta erano appunto organizzate dall’assessorato allo Sport ed erano un vero e proprio momento di aggregazione e di competizione tra i rioni e tra le associazioni sportive della città.

Rilanciare l'evento partendo dallo sport

Un obiettivo ambizioso che punta nella direzione di rilanciare una kermesse che nei decenni scorsi ha coinvolto centinaia di persone tra volontari, atleti, appassionati e figuranti in abiti storici.

Ci stiamo lavorando seriamente e potrebbe davvero essere un bel momento per la nostra città di rispolverare le nostre tradizioni e radici e per coinvolgere le associazioni sportive della città.

Ha concluso l'assessore allo Sport che già sta lavorando per cercare di riproporre la kermesse che nei decenni scorsi tanti lissonesi ha coinvolto e appassionato.

I 12 rioni della città

Il territorio di Lissone è suddiviso in dodici rioni. In centro ci sono i rioni Burg nella zona intorno alla chiesa della Madonna del Borgo, il rione Gesa Nova intorno alla Prepositurale e il San Rocc-Barus che è l’area che converge intorno all’ex oratorio maschile.

Poi ci sono i rioni Rutunda (zona via Zanella e via Trieste), la Saleta che prende il nome dall’affresco della Madonna della Salette in via Buonarroti e il Barbjs che è l’area intorno a via Varese.

Il rione Da là dal punt (vincitore dell'ultima edizione nel 2017) è la zona dopo il ponte della stazione verso Muggiò, il rione Cruseta converge intorno alla chiesa Madonna di Lourdes e alla «Crocetta» di via San Giorgio e la Baregia che combacia con l’omonima frazione.

Il rione Cassin riunisce le frazioni Santa Margherita e Aliprandi. La zona orientale della città combacia con i rioni Cunvegn-Baldiruna (zona San Giuseppe Artigiano e cascine San Mauro e Convegno) e con il Vialort verso la parrocchia del Cuore Immacolato di Maria.

Le future edizioni potrebbero essere organizzate coinvolgendo, oltre alle realtà sportive, anche la Pro Loco e le associazioni culturali della città.

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie