La curiosa iniziativa

Ecco cosa sono quelle strane affissioni in città a Seregno FOTO

Si tratta di una nuova iniziativa comunale che punta a far fruire l'arte in maniera non convenzionale. Primo appuntamento: i manifesti stradali di streetartpiu.

Ecco cosa sono quelle strane affissioni in città a Seregno FOTO
Seregnese, 09 Luglio 2020 ore 11:23

Ecco cosa sono quelle strane affissioni in città a Seregno. Si tratta di una nuova iniziativa comunale che punta a far fruire l’arte in maniera non convenzionale. Primo appuntamento: i manifesti stradali di streetartpiu.

Ecco cosa sono quelle strane affissioni in città a Seregno

L’arte esce da mostre e gallerie e invade il tessuto urbano. E’ la sfida del percorso “Arte Intorno”, che il Comune di Seregno ha inaugurato con “Publikart”, evento di contaminazione artistica da qualche giorno in corso, ideato da streetartpiu, associazione condotta da Felice Terrabuio e Robeto Spadea.

In molti hanno già notato e mostrato curiosità per le originali affissioni che in questi giorni sono apparse in vari angoli della città: sono ventitrè gli spazi delle affissioni occupati o in fase di occupazione con manifesti che riproducono lavori realizzati da un gruppo di artisti emergenti, per fare conoscere le loro straordinarie capacità artistiche, attraverso questo nuovo curioso mezzo espressivo.

L’arte si confronta con il mondo

I manifesti campeggeranno in città per quattordici e più giorni: spazio all’arte pubblica, anche con nuove e creative soluzioni, anziché pubblicità. Un modo aperto, sociale di fare arte, utilizzando spazi di notevole dimensioni che ci sono ovunque in città. Una sinergia tra le arti, con produzione di nuove forme di creatività artistica, specialmente delle generazioni più giovani, in un confronto con il mondo che cambia e attraverso nuovi linguaggi espressivi, spiegabili e inspiegabili, quasi neo-futuristi…

Uno sguardo individuale che si fa universale, un’azione che parte dal singolo artista per parlare a tutti, per sottolineare i forti e innegabili legami tra creatività, spazi urbani, vita quotidiana.
Di queste opere a cielo aperto sarà disponibile una mappa di presentazione con tutte le indicazioni sulla pagina Facebook di streetartpiu.

Dove sono i manifesti

I manifesti 2 metri per 1,40 (venti postazioni) sono collocati in via Parini, corso Matteotti, via Montello, via Cavour, piazza Roma, via Marconi, via Toselli, via Stadio, via Stefano da Seregno, via Colzani, largo degli Alpini, via Stoppani, via Verdi, piazza XXV Aprile (Stazione), via Magenta, via Briantina. In momenti successivi verranno utilizzati anche tre impianti 6 metri per 3 di via Briantina
e via Colzani.

“Nella filosofia della Street Art c’è una affascinante sfida di fondo – ha spiegato Federica Perelli, assessore alla Cultura – : contaminare lo spazio della quotidianità urbana con gesti, idee, “graffi” che con il linguaggio dell’arte ci aiutino a vedere cose nuove negli spazi consueti e a vedere con occhi nuovi gli spazi consueti. Grazie a tutti gli artisti che hanno accettato la sfida lanciata da Felice Terrabuio e Roberto Spadea, possiamo inaugurare un percorso che porterà sempre di più a Seregno l’arte intorno”.

5 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia