A Seregno

Biblioteca chiusa per il Covid? Le favole al telefono

Il testo di Gianni Rodari diventa un divertente spettacolo telefonico per bambini e famiglie nella rassegna "L'ora del racconto"  

Biblioteca chiusa per il Covid? Le favole al telefono
Cultura Seregnese, 25 Novembre 2020 ore 10:03

La biblioteca civica di Seregno è chiusa per l’emergenza sanitaria del Covid e così la rassegna “L’ora del racconto” viene proposta ai bambini attraverso il telefono. Le “Favole al telefono”, classico di Gianni Rodari, diventano uno spettacolo telefonico per singole famiglie.

Le favole al telefono nell’epoca del Covid

Nonostante la chiusura della biblioteca civica “Ettore Pozzoli” per l’emergenza sanitaria del Covid, non si ferma la rassegna “L’Ora del Racconto” che entra comunque nelle case dei piccoli lettori e delle famiglie. Dal 10 dicembre verrà proposto lo spettacolo “Favole al telefono… al telefono!”, un’iniziativa del Comune in collaborazione con la compagnia Campsirago Residenza.

Per i bimbi una lettera interattiva

La proposta della biblioteca è una lettura interattiva, interpretata al telefono da un attore o un’attrice, proprio come nel libro di Gianni Rodari. Il telefono squilla e… dall’altra parte della cornetta c’è davvero il ragionier Bianchi di Varese, il personaggio che Rodari immagina chiami tutte le sere la sua bambina per raccontarle una storia.

Un gioco divertente per i bambini

I bambini interagiscono al telefono con gli attori, scegliendo tra le storie che il ragionier Bianchi propone e trasformando le favole di Rodari attraverso un gioco ispirato alla grammatica della fantasia. Lo spettacolo è rivolto ai bambini dai quattro ai dieci anni e alle loro famiglie. Le prenotazioni sono aperte fino a mercoledì 9 dicembre (alle 13): telefono 0362.263.209/223 oppure e-mail: seregno.ragazzi@brianzabiblioteche.it.

Torna alla home page

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità