Cultura
Monza

"Foliage, i colori dell'autunno" nei giardini della Villa Reale

Prima edizione dell'evento promosso da "L'accademia internazionale dell'acquarello di Monza"

"Foliage, i colori dell'autunno" nei giardini della Villa Reale
Cultura Monza, 08 Novembre 2021 ore 14:57

Nella mite giornata di domenica 7 novembre 2021, si è svolto nei Giardini e nel Serrone della Villa Reale  l'evento "Foliage, i colori dell'autunno".

Foliage

L'evento è stato promosso da "L'accademia internazionale dell'acquarello di Monza". Tra le tante suggestive iniziative messe in atto, tutte di pittura en plen air , rivolte a grandi e bambini, quella di maggior risalto è stata l'estemporanea che dà il titolo all'evento, che ha visto la partecipazione di più di 60 artisti, professionisti e dilettanti. I pittori si sono trovati alle 09.30 nel gazebo del Serrone e hanno dipinto con la tecnica dell'acquarello scorci dell'area tra la Villa Reale, i giardini, il laghetto e la natura circostante. La premiazione è avvenuta alle ore 14, alla presenza della presidente dell'accademia internazionale dell'acquarello Tiziana Tagliabue e dell'assessore alla Cultura Massimiliano Longo. La giuria è stata composta da artisti italiani affermati (che pure hanno esposto le loro opere nelle sale interne al Roseto) che ormai da anni aderiscono al festival "Monza in Acquarello", la rassegna internazionale giunta a maggio di quest'anno alla terza edizione, che vede esporre nei musei cittadini grandi acquarellisti da tutto il mondo. Tale rassegna, che sei mesi fa ha attratto in città un grande flusso turistico, vede nell'iniziativa di ieri una sua promanazione, che ha visto invece quest'anno la sua prima edizione.

"Adesione inaspettata"

“L’evento è stato sostanzialmente promosso sul web, e ha avuto una adesione inaspettata -ha  commentato la presidente Tagliabue. Considerando tutte le iniziative promosse sono state più di 200 le iscrizioni, e sono venuti acquarellisti da tutta Italia: da Verona, Torino e Catania. La giuria è formata da pittori affermati che hanno già esposto in Monza in acquarello, e possono fornire un giudizio di qualità sulle opere partecipanti al concorso. Ringrazio l’assessore e gli uffici comunali perché l’iniziativa ha un costo grande per essere di qualità. Ci tengo a precisare che una percentuale del ricavato della vendita delle opere esposte andrà ad Ail, e sono felice che una iniziativa culturale di questa bellezza sia nel segno della solidarietà”.

Monza, un ruolo importante per gli appassionati di acquarello

Decisamente soddisfatto anche l’assessore Longo:

“E’ ormai assodato che Monza abbia un ruolo importante per gli appassionati di acquarello - ha affermato - Monza in acquarello a maggio è già giunta alla terza edizione, e stiamo lavorando alla quarta, mentre Foliage, i colori dell’autunno è alla sua prima e il suo successo è sotto i nostri occhi. Ringrazio l’organizzatrice che con grandissima passione regala un'altra volta una manifestazione culturale che supera le mura della città, valorizzando i nostri luoghi di incanto e facendoli conoscere a tutta Italia. Attività come queste hanno un ruolo importante anche a livello turistico, producono un grande indotto”.

Raccogliendo le voci di chi ha presenziato all’evento emerge un grande entusiasmo. Il vicepresidente dell’accademia Angelo Galloni e uno dei componenti Carlo Umberto Rossi hanno sottolineato il valore formativo che attività come queste hanno per i bambini, stimolando la loro sensibilità e i loro sentimenti, e in generale come un’estemporanea collettiva all’aperto diventi un’occasione di comunanza, che permette di cercare la propria espressività in condivisione con gli altri.

Tre premi

Tra i partecipanti anche le pittrici monzesi Mariangela Mariani e Maria Rosa Casiraghi, compiaciute del fatto che ci sia uno sguardo vivo sulla città, che la valorizzi attraverso l’arte e la cultura.

“Noi corriamo troppo, così la gente è invogliata a fermarsi. E’ un modo per indurre la gente ad osservare, la gente non osserva più. L’assessore Longo è molto intraprendente, bisogna dargli atto che con il suo contributo la città è molto attiva, non si ferma.” così la Mariani a chiosa del suo commento.

La premiazione finale ha visto l’assegnazione di tre premi,  consegnati dall’assessore Longo e dalla presidente Tagliabue. Un premio di riconoscimento è andato ad Isaac Cordova, un pittore venuto addirittura da Praga. Un premio di consolazione è andato alla pittrice biassonese Susanne Stoehr, arrivata seconda per solo un punto. Il vincitore dell’estemporanea è stato invece il pittore Mario Pisano, in arte Mapis, a cui è stato consegnato il premio offerto dalla ditta Maimeri, un ampio set di pittura di acquerelli corredato di pennelli e strumenti tecnici. Tra le suggestioni impresse a colpi di pennello, ciò che rimane della mostra è lo spettro di sensazioni e di emozioni riflesso dalle sensibilità degli artisti, tale da fare immergere in una rappresentazione più profonda della bellezza della natura e della Villa, nei colori vividi dell’autunno e delle sue foglie.

14 foto Sfoglia la gallery
Necrologie