Cultura
In Villa Zoja

I Mosaici antichi di Ravenna illuminano Concorezzo

Inaugurazione in grande stile per l'esposizione dedicata ai capolavori bizantini.

I Mosaici antichi di Ravenna illuminano Concorezzo
Cultura Vimercatese, 25 Settembre 2021 ore 13:15

I Mosaici antichi di Ravenna illuminano Concorezzo. In Villa Zoja inaugurazione in grande stile per l'esposizione delle copie dei capolavori bizantini.

Riapertura di Villa Zoja

La mostra dedicata ai Mosaici antichi di Ravenna, inserita nel cartellone delle iniziative pensate per celebrare il 700esimo anniversario della scomparsa di San Rainaldo, ha assunto per Concorezzo un duplice valore. Non solo quello legato alle opere esposte, ma anche perché rappresenta una sorta di "battesimo" per la "nuova" Villa Zoja, la cui riqualificazione è stata completata proprio dall'attuale Amministrazione comunale.

"Oggi riapre ufficialmente un luogo molto importante per tutta Concorezzo - ha esordito il sindaco Mauro Capitanio - Ringrazio tutte le persone presenti e chi ha reso possibile un evento come questo. Penso in particolare al Comitato San Rainaldo, all'Ufficio cultura (che ha lavorato giorno e notte per allestire la mostra) e a tutti i volontari che renderanno la kermesse ancora più fruibile dal pubblico. Molte volontari, infatti, indosseranno i panni delle guide turistiche, accompagnando i visitatori alla scoperta di una mostra unica nel suo genere".

Le copie a grandezza naturale dei mosaici bizantini presenti nelle diverse chiese di Ravenna sono già state esposte in diverse città del mondo e rappresentano un vero e proprio gioiello artistico. A sancire ulteriormente il legame tra la città romagnola e Concorezzo è stata la presenza in Villa Zoja dell'assessore al Turismo del Comune di Ravenna Gabriele Costantini.

"Sono molto felice e onorato di essere qui - ha commentato l'assessore, che ha ricevuto in dono da Capitanio tre volumi sulla storia di Concorezzo e sul processo ai Templari condotto da San Rainaldo - Nel corso degli anni questa mostra ci ha permesso di costruire legami e amicizie con tante città differenti ed è un piacere rinsaldare ulteriormente il nostro legame con Concorezzo".

Numerose le autorità presenti

Numerose le autorità presenti al taglio del nastro. Al fianco del sindaco Mauro Capitanio e dell'assessore alla Cultura Gabriele Borgonovo, hanno infatti preso parte all'inaugurazione il vicepresidente della Provincia di Monza e Brianza Riccardo Borgonovo e il deputato della Lega Massimiliano Capitanio. Tanti anche gli esponenti di maggioranza e minoranza presenti, a testimonianza di come l'iniziativa abbia saputo unire trasversalmente il paese. La mostra ha ricevuto anche la benedizione del vicario parrocchiale don Luca Civardi. Le prime visite sono già andate in scena nella giornata di oggi e proseguiranno fino al prossimo 31 ottobre, data di conclusione delle iniziative legate alla celebrazione di San Rainaldo. Per tutte le informazioni utili e per prenotare la propria visita è possibile consultare il sito del Comitato San Rainaldo.

"La nostra città ospita da oggi una mostra che ha già impreziosito città come Parigi, Salonicco e San Pietroburgo - ha spiegato il deputato del Carroccio Massimiliano Capitanio - I mosaici di Ravenna legano idealmente Concorezzo e Ravenna e con loro San Rainaldo e Dante. In occasione dei 700 anni dalla loro morte, è straordinario restituire la bellezza di Villa Zoja alla cittadinanza con una esposizione che rappresenta un'emozione di respiro internazionale. Complimenti all'Amministrazione, all'Ufficio Cultura e ai tanti volontari impegnati, e grazie alla Città di Ravenna per aver colto il senso profondo di questo gemellaggio culturale".

4 foto Sfoglia la gallery
Necrologie