Cultura
Monza, musica in Villa

In Villa Reale un concerto per la pace dedicato ad Aurelia Josz

Sabato alle 18 anche la conferenza stampa con i referenti di ARS PACE

In Villa Reale un concerto per la pace dedicato ad Aurelia Josz
Cultura Monza, 19 Ottobre 2022 ore 11:35

In Villa Reale un concerto per la pace dedicato ad Aurelia Jozs, la fondatrice della Scuola di agraria del Parco

Aurelia Jozs, un concerto per ricordarla

Sabato 22 ottobre nel Salone delle Feste della Villa Reale si aprirà il Concerto per la Pace dedicato ad Aurelia Josz, la filantropa ebrea morta ad Auschwitz e fondatrice della Scuola Agraria del Parco.

L’iniziativa è stata curata dal Parco Letterario Regina Margherita e Parco Valle Lambro, in collaborazione con La Casa della Poesia di Monza, ARS PACE, il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e il Parco Valle Lambro. Con i patrocinii di: Comune di Monza, Parchi Letterari Italiani, Amici dei Musei di Monza e della Brianza, FIDAPA sezione Modoetia Corona Ferrea, e vedrà la presenza del Maestro e segretario ARS PACE Andrea Ceccomori, dei musicisti Andrea Ceccomori flauto, Maria Chiara Fiorucci arpa e del Quartetto d’archi Suonosfera.

Aurelia Josz, donna di pace

"Il concerto è nato dalla necessità di promuovere i valori fondamentali della pace nel mondo attraverso la cultura e le arti - hanno spiegato gli organizzatori - Ricercando un vero dialogo di pace attraverso il linguaggio della musica, della cultura, della scienza e dell’economia prendiamo esempio da coloro che da sempre hanno operato con tale visione. La figura di Aurelia Josz, fondatrice della Scuola di Agraria di Monza assume, in questo momento storico, una forte ispirazione simbolica per celebrare la pace".

Un concerto e una conferenza

Il programma prevede alle 18 i saluti istituzionali alla presenza del sindaco Paolo Pilotto, del direttore Generale Consorzio Reggia di Monza Giuseppe Distefano, del presidente del Parco Valle Lambro Marco Ciceri e con la partecipazione straordinaria di Simonetta Heger, pronipote di Aurelia Josz.

Alla conferenza parteciperanno Antonetta Carrabs, presidente de La Casa della Poesia di Monza, e in collegamento ci saranno Enrique Baròn Crespo, presidente ARS PACE e Fundacion Yehudi Menuhin, Monica Baldi, vicepresidente ARS PACE e European Parliament FMA e con Amy K. Rosenthal, storica e giornalista, Stanislao de Marsanich, presidente Parchi letterari Italiani e Silvio Mignano, ambasciatore d’Italia in Svizzera. A moderare l’incontro sarà Anna Rüdeberg, presidente del Comitato scientifico ARS PACE.

Seguirà il concerto che sarà introdotto dal segretario ARS PACE Maestro Andrea Ceccomori, con i musicisti Andrea Ceccomori, al flauto, Maria Chiara Fiorucci, all'arpa, e il Quartetto d’archi Suonosfera.

Aurelia Jozs, la storia

Aurelia Josz, inaugurò la prima «Scuola pratica agricola femminile» in Italia l’8 dicembre del 1902 a Milano, per una trentina di orfane tra i 13 e i 15 anni, ospiti al palazzo delle Stelline di corso Magenta. Maestra elementare a Firenze e poi a Milano, Aurelia Josz, tragicamente scomparsa ad Auschwitz. Aveva capito l’importanza di creare un’opportunità di studio più vicina alla realtà contadina. Alla Josz successe nel dopoguerra la direttrice Maria Nicolini, che operò presso la Cascina Frutteto fino al 1984. La Scuola era rivolta ad un'utenza femminile cui era in grado di garantire una formazione professionale moderna grazie a strumentazioni tecnologiche e scientifiche notevoli per l'epoca e all'ampio sviluppo dato alla sperimentazione. Le giovani diplomate si fecero portatrici di un'agricoltura più scientifica e aggiornata. La Scuola venne riconosciuta come Ente Morale con Regio Decreto n. 1913 del 30 dicembre 1920.Il piano di studi prevedeva anche lezioni di economia domestica e piccolo allevamento: come allevare il baco da seta, come dedicarsi all’apicoltura o all’allevamento del pollame per l'autoconsumo e per la vendita. La Scuola Agraria opera nel Parco di Monza dal 1957 come centro di Formazione Professionale: tra i suoi obiettivi statutari persegue la valorizzazione dell'agricoltura, del paesaggio e del territorio, corsi di formazione specialistica e aggiornamento professionale per giardinieri, arboricoltori, florovivaisti, forestali, tecnici e progettisti ecc.

 

 

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie