Cultura
Cronaca Monza

Italian Landscapes: centoventi concerti riaprono la Villa Reale

Quattro giorni di percorsi musicali e visivi nella Reggia che accoglie nuovamente il pubblico

Italian Landscapes: centoventi concerti riaprono la Villa Reale
Cultura Monza, 28 Maggio 2021 ore 14:03

La Villa Reale di Monza riapre con un’installazione sonora di 120 concerti, Italian Landscapes,  anticipata nella serata di domani, sabato 29 maggio 2021, dall'esibizione dei Cameristi dell’Orchestra della Scala.

Dal 30 maggio al 2 giugno, quattro giorni di percorsi musicali e visivi nelle sale della Villa, che accoglie nuovamente il pubblico.

Centoventi concerti riaprono la Villa Reale

In totale saranno sessanta gli artisti che si esibiranno in oltre cinquanta performance, replicate più volte durante la giornata, che accompagneranno le visite degli ospiti. Una sede unica che ospiterà nelle proprie sale “finestre sonore e visive” per festeggiare la propria riapertura al pubblico e, insieme, la riapertura del Paese all’arte, alla creatività, e soprattutto alla musica.

Italian landscapes

Italian landscapes vedrà coinvolte le eccellenze della musica italiana: il Conservatorio di Milano, la Scuola di musica Claudio Abbado, l’Accademia Teatro alla Scala, il Conservatorio di musica di Cremona e alcuni tra i più significativi esponenti della musica di ricerca contemporanea, che eseguiranno le proprie composizioni inedite.

Alcune tra le più belle e suggestive sale della Villa saranno il proscenio delle performance musicali. Giovanni Falzone, uno dei protagonisti del jazz italiano ed europeo dialogherà con gli echi della grande Sala da ballo. La Sala della Pendola sarà teatro delle improvvisazioni di uno dei più grandi vibrafonisti della scena continentale, Pasquale Mirra.

Elena Rivoltini attrice soprano e performer, nell’Appartamento degli Imperatori di Germania tesserà un gioco di rimandi tra un repertorio “barocco contemporaneo” e architetture neobarocche della Villa. E poi la Sala da Pranzo, la Sala di ricevimento di Umberto I, l’Appartamento della Duchessa di Genova saranno gli altri spazi in cui si alterneranno tra gli altri, con composizioni inedite, Artetetra con la sua rivisitazione delle coordinate spazio-temporali della “musica dal mondo”, Laura Agnusdei con il suo progetto esplora le possibilità dell'incontro tra sax solista e composizione elettroacustica. Ricciarda Belgiojoso e Walter Prati che eseguiranno un repertorio per pianoforte giocattolo, violoncello ed elettronica.

"Pronti a riaccogliere il pubblico"

“Per la riapertura dopo questi lunghi mesi, accogliere finalmente il pubblico, abbiamo pensato - ha fatto sapere in una nota Giuseppe Distefano, Direttore Generale del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza – A un ricchissimo percorso che mette in dialogo la musica e l'inestimabile patrimonio  architettonico del complesso monumentale. È lo spalancarsi di una porta sull'orizzonte del futuro del nostro territorio e della Villa Reale che si propone di essere non solo un luogo di rilevanza internazionale ma anche casa della creatività”.

"La Villa Reale torna a essere un luogo vivo"

Una produzione pensata e plasmata sulla Reggia, un viaggio in essa e a partire da essa verso i panorami del Paese: Italian Landscapes.
“La Reggia – afferma Mirko Rizzi, direttore artistico della cinque giorni – torna ad essere un luogo vivo che riapre con una collaborazione tra le eccellenze della formazione musicale italiana. Un’esperienza unica nella quale il pubblico si immergerà; in un viaggio tra immagini di altri tempi e
suoni contemporanei. La Villa diventerà un’unica installazione sonora che dialogherà con il futuro e l'immaginazione di chi la visiterà.”

 

Necrologie