Rivivi la magia dei fuochi di San Giovanni al Parco FOTO e VIDEO

Uno show che unisce la potenza dei giochi pirotecnici alla grazia della musica

Cultura 25 Giugno 2017 ore 08:10

La magia dei fuochi di San Giovanni al Parco

Un vero e proprio show

La magia dei fuochi di San Giovanni al Parco di Monza. La musica, lo spettacolo di luci e poi un mare di visitatori sul prato dell’ex Ippodromo. Uno show che unisce la potenza dei giochi pirotecnici alla grazia della musica.

Parola d’ordine: sicurezza

Martedì infatti il Prefetto di Monza e della Brianza, la dottoressa Giovanna Vilasi, ha presieduto un incontro dedicato all’esame delle misure di sicurezza e di ordine pubblico da attuare in occasione dello spettacolo pirotecnico organizzato dal Comune di Monza in onore del Santo patrono della Città. Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco, degli Uffici Cultura, Ambiente, Polizia Locale e Protezione Civile del Comune di Monza, del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, di Areu118 e di Croce Rossa.

Metal detector

Prima di prendere al posto sul pratone, tutti gli spettatori sono stati fatti passare attraverso varchi stretti, nei quali erano posizionati gli addetti con i metal detector. Dopo un primo controllo, anche un secondo più approfondito per valutare il contenuto delle borse.

Stop agli alcolici

Sempre nell’ottica di garantire il massimo livello di sicurezza e l’incolumità delle persone, il Comune di Monza ha adottato un’ordinanza con la quale è stato imposto il divieto di somministrare e vendere superalcoolici ed altre bevande in bottiglie di vetro o lattine all’interno del parco e, all’esterno dello stesso, in un’area ricompresa in 500 metri dal perimetro di cinta. Vietato l’ingresso all’area dell’evento ai soggetti in stato di manifesta ubriachezza.

Vietato l’ingresso ai cani

Nonostante gli avvisi dei gruppi animalisti e i consigli, qualcuno ha cercato di entrare nell’area dei fuochi pirotecnici con il proprio animale domestico. Ma è stato immediatamente fermato ai tornelli.

La macchina organizzativa ha retto

Qualche minuto di ritardo per permettere a tutti i presenti di prendere posto. Ma aldilà dei 15 minuti di ritardo rispetto all’orario previsto, la macchina organizzativa ha sostanzialmente retto. In appoggio al personale della Polizia locale di Vedano al Lambro, vicino agli ingressi c’erano anche i vigili di Monza per veicolare la fiumana di persone.

Uno spettacolo “silenzioso”

Come l’anno scorso, anche questa volta si è percepito un volume più basso dello spettacolo pirotecnico. La musica c’era, ma i “botti” erano senza dubbio meno chiassosi che in passato. Eliminati anche i tre colpi finali, quelli che, storicamente, hanno sempre caratterizzato la fine dello spettacolo.

(foto di Alessandro Radice)

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità