Laboratorio di legalità: oltre 500 studenti protagonisti VIDEO e FOTO

Giovanardi: "Abbiamo dato vita a un percorso virtuoso per i nostri giovani"

Laboratorio di legalità: oltre 500 studenti protagonisti  VIDEO e  FOTO
10 Novembre 2017 ore 10:34

Un percorso alla scoperta della legalità e dei casi di mafia locale.

Un progetto sulla legalità nelle scuole

“Cosa accade se il mio interesse privato diventa l’unica forma di coesistenza umana e quali sono le alternative a questa scelta”. È questo lo spunto che ha permesso a 500 ragazzi – tra i 14 e i 18 anni, provenienti da 20 classi di 4 scuole della provincia di Monza e Brianza d i essere protagonisti di un progetto di riflessione attorno alle criminalità organizzate ma anche alle storie di riscatto del nostro Paese.
Il bene comune al centro del progetto che partendo proprio dai giovani, all’interno della scuola e nella relazione con gli insegnanti. Un processo che passa dalle famiglie e arriva alla comunità di riferimento, avviando quindi processi di sensibilizzazione collettiva e attivando azioni tangibili di cittadinanza attiva.

“Il palcoscenico della legalità” in Brianza

La collaborazione tra Assolombarda , Università Statale di Milano, The Piccolo Teatro di Milano , il progetto “Il palcoscenico della legalità” dopo l’esperienza di Milano nel 2016, viene esteso al territorio della Brianza, che diventa attore e destinatario immediato di un processo di consapevolezza e costruzione di memoria collettiva.
“Il processo di consapevolezza e costruzione della memoria collettiva- afferma Massimo Giovanardi vice
presidente del Comitato Piccola Industria di Assolombarda- avviato attraverso questo progetto
formativo rivolto agli studenti è assolutamente innovativo. Come imprenditori siamo certi che, supportando
queste attività e diffondendo ai ragazzi la cultura alla legalità si possa dare vita a un percorso virtuoso che
può contaminare positivamente un intero territorio”.

 

I laboratori nelle classi

Dal 6 all’8 di novembre i ragazzi hanno partecipato, nelle loro classi, ai laboratori utilizzando giochi di ruolo, esercizi di concentrazione, di ascolto dell’altro, di condivisione dello spazio e della parola. Il percorso ha previsto incontri tra studenti, insegnanti e testimoni. A coordinare gli incontri sono gli attori/formatori che sviluppano il teatro come strumento di educazione alla legalità.
L’attività fatta durante i laboratori porterà gli studenti ad approfondire l’attenzione e l’osservazione del proprio quotidiano, quindi un valore aggiunto per i giovani.

Le scuole coinvolte

Oltre 500 ragazzi in tutta la Brianza, questo il bilancio di partecipazione all’iniziativa. Gli studenti provengono dall’Istituto Istruzione Superiore Martino Bassi di Seregno,Istituto tecnico Industriale Hensemberger, Istituto Istruzione Superiore Mosè Bianchi di Monza e il Liceo Scientifico Statale Frisi di Monza.

Prossimi appuntamenti

“Dieci storie proprio così” è lo spettacolo scritto da Giulia Minoli ed Emanuela Giordano in scena lunedì 27 novembre alle 20.30, al Teatro San Rocco di Seregno, e una recita dedicata agli studenti, mercoledì 29 novembre al Teatro Manzoni di Monza. Dopo la visione dello spettacolo, quindi il percorso culminerà con la realizzazione di una ricerca relativa agli argomenti trattati, da inserire nelle esperienze di alternanza scuola- lavoro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia