Cultura
Aquile del Taekwondo

L'oro agli Europei è di Muggiò con il maestro Afrim Qokaj campione in Croazia

Un sogno che si avvera per il famoso istruttore muggiorese che ha scalato il podio. "Sono felicissimo ora mi aspettano nuovi allenamenti"

L'oro agli Europei è di Muggiò con il maestro Afrim Qokaj campione in Croazia
Cultura Monza, 15 Aprile 2022 ore 18:23

«E’ la prima volta che sono campione europeo. Sono emozionatissimo e felicissimo. E’ il sogno di una vita che si avvera».

Sono le prime parole a caldo del maestro di Taekwondo Itf Afrim Qokaj V Dan dopo aver conquistato uno splendido oro nella categoria «Veteran» 40 – 49 anni ai Campionati europei che si sono svolti dal 25 marzo ai primi di aprile a Porec in Croazia.

Le immagini del suo abbraccio con il presidente della Federazione italiana del Taekwondo, Ruggiero Lanotte racchiudono la soddisfazione e un completamento del suo lavoro e allenamento.

La gioia delle sue Aquile

Un risultato che è stato accolto con immensa gioia e orgoglio dai muggioresi e dai suoi giovani allievi delle Aquile Taekwondo che lo hanno atteso al ritorno con tanta festa nella palestra di via della Ricostruzione.

Una trasferta importante, preparata con lavoro e allenamento che segna il ritorno finalmente alle competizioni dopo il lungo periodo di restrizioni imposte dal Covid insieme alle prove Nazionali disputate dai suoi allievi a Minervino Murge, dove hanno

fatto incetta di medaglie. Questa volta è toccato al maestro Afrim mettersi in gioco in un contesto internazionale e non ha deluso le aspettative.

«Si, i miei allievi sono molto felici della mia vittoria» ha detto emozionato. Il suo palmares è ricco di podi e riconoscimenti: nel 2019 ha conquistato il bronzo agli Europei di Rimini e ai Mondiali in Bulgaria.

«Adesso torno ad allenarmi con impegno per i prossimi Campionati europei e mondiali e soprattutto torno ad allenare con ancora più entusiasmo i miei allievi piccoli e grandi» ha detto il maestro.

Tanto lavoro e amore per una disciplina che ha coltivato sin da ragazzo e che lo ha impegnato, nel 2018, a organizzare proprio a Muggiò i Campionati nazionali al Palazzetto Parri, dove avevano partecipato oltre 100 atleti e la città aveva vissuto così un grande evento sportivo.

La scorsa estate il maestro Afrim Qokaj con le sue Aquile del Taekwondo aveva aderito, come altre associazioni, al progetto estivo dell’Amministrazione comunale rivolto agli adolescenti per offrire aggregazione e la possibilità di fare sport.

A maggio i Campionati nazionali

«Il Taekwondo è una disciplina che può fare molto per la formazione di un giovane: ha come fondamento l’etica, la morale attraverso le quali le persone possono vivere con armonia – Ci aveva spiegato – Le arti marziali sono un aiuto per dominare la forza e la rabbia che si ha dentro. E poi il Taekwondo è uno sport che unisce». La prossima avventura per il maestro Qokaj e le «Aquile» saranno i Nazionali a Molfetta il 15 maggio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie