Metti via quel cellulare, il confronto fra genitori e figli

Il libro di Aldo Cazzullo apre la rassegna "Voci della Storia", in Auditorium si parla anche di disabilità e geopolitica

Metti via quel cellulare, il confronto fra genitori e figli
15 Novembre 2017 ore 09:23

A Seregno la rassegna “Voci della Storia” con lo scrittore Aldo Cazzullo (nella foto) e il suo libro “Metti via quel cellulare”.

Torna il festival storico-letterario “Voci della Storia”

Da venerdì a domenica torna il festival storico-letterario “Voci della Storia” nella sessione autunno-inverno. Nella prima serata in Auditorium lo scrittore e giornalista Aldo Cazzullo per presentare il suo libro “Metti via quel cellulare”, l’invito di tanti genitori ai propri figli. Il libro è il  dialogo con i suoi due figli sul rapporto con il telefonino e la Rete, ritenuti sempre più indispensabili nella vita quotidiana dei giovani e giovanissimi.

In Auditorium l’editorialista del Corriere della Sera

Il festival storico-letterario è un evento culturale promosso dall’Amministrazione comunale, dalla rete d’impresa «ViviSeregno» e dalla delegazione locale di Confcommercio, con la direzione artistica di Eva Musci e Antonio Zappa di “Un mondo di libri”. L’appuntamento con il noto  editorialista del «Corriere della Sera» è in calendario venerdì 17 novembre (a partire dalle 21) in Auditorium.

Si parla anche di disabilità e geopolitica

Il giorno successivo Simonetta Agnello Hornby, scrittrice e avvocato palermitana ma londinese di adozione, sarà il secondo ospite della rassegna per presentare il libro «Nessuno può volare», il racconto della storia del figlio che diventa disabile in età adulta. Domenica, 19 novembre, la conclusione del trittico in Auditorium con il giornalista Federico Rampini e il saggio «Le linee rosse», un viaggio fra gli scenari geopolitici del futuro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia