Cultura

neValelapena: tutti di corsa per ricordare Valeria Redaellli

Una corsa non competitiva lungo le vie di Monza per supportare la lotta contro i tumori

neValelapena: tutti di corsa per ricordare Valeria Redaellli
Cultura Monza, 27 Settembre 2017 ore 10:33

neVALElapena: dall'oratorio "P.G.Frassati" partirà la tradizionale marcia in ricordo della catechista scomparsa nel 2013

neVALElapena: l'appuntamento è per il 15 ottobre con la quarta edizione della corsa - camminata non competitiva per celebrare la memoria di Valeria Redaelli, giovane catechista di Cederna morta nel 2013, e raccogliere fondi a favore di S.C. Oncologia medica Tumori mesenchimali dell'adulto e S.S. Chirurgia dei Sarcomi della Fondazione IRCCS "Istituto Nazionale dei Tumori", struttura interamente dedicata alla cura e alla ricerca oncologica.

Due i percorsi, 4 o 10 chilometri, con partenza libera tra le 8.30 e le 10 dall'oratorio P.G. Frassati di via Frassati 2,

All'insegna della solidarietà e della bellezza

La marcia sarà aperta a tutti, adulti e bambini, con la possibilità di personalizzare il ritmo del percorso.

L'occasione è ideale per ammirare gli scorci e i monumenti  più belli della città, divertirsi insieme e nel contempo sposare una buona causa.

Al termine della manifestazione sarà possibile pranzare presso la tavola calda.

Il percorso

La quota di partecipazione è di 5 euro, da versare sul posto oppure iscrivendosi entro il 13 ottobre alla "Farmacia Cederna" di via Cederna 47, all'"A3 Studio Tecnico" di via Umbria 11 o all'"Affari&Sport" di via Confalonieri 11 a Villasanta. 

La gioia di vivere di Valeria

neVALElapena Onlus è un'associazione senza scopo di lucro, fondata dal gruppo di familiari e amici di Valeria, che ha l'obiettivo di proseguire nell’impegno di sensibilizzazione sulla rilevanza dei sarcomi, mediante iniziative sul territorio e relazioni con le strutture italiane che si occupano di curare e studiare questa rara forma di tumore.

Le energie che Valeria ha dedicato nel donare la sua gioia di vivere e nel creare momenti di aggregazione per i giovani del suo oratorio e il ricordo che ha lasciato nelle persone che l’hanno conosciuta sono la spinta a provare a "dare una mano" a coloro che soffrono di questa malattia.

Valeria Redaelli, che si è spenta nel dicembre 2013 dopo un anno di malattia, all'epoca della morte aveva solo 30 anni. All’università aveva conosciuto Andrea di Dolzago ed erano convolati a nozze alcuni mesi prima che si manifestasse il sarcoma.

 

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie