Scuola, storia e… motori. Un percorso culturale innovativo a Monza

Un viaggio nella storia dei motori, una visita guidata nella storica sede in corso Milano e gli approfondimenti, con il contributo di alcuni esperti

Scuola, storia e… motori. Un percorso culturale innovativo a Monza
27 Maggio 2017 ore 08:31

Scuola, storia e… motori. Sono questi gli ingredienti principali di un percorso formativo nato dalla collaborazione tra il liceo “Frisi” e il “Monza Moto Club”. Un viaggio nella storia dei motori, una visita guidata nella storica sede in corso Milano e gli approfondimenti, con il contributo di alcuni esperti come Sandro Tuzza. Ma non si è parlato solo di storia. Oltre alla visione di documenti conservati negli archivi dell’associazione dilettantistica, si è anche promosso un uso “conspevole” delle due ruote. Formazione, educazione e cultura, in poche parole.

Un sodalizio

“A compimento di uno scambio di mail tra il Liceo Frisi di Monza, che sta sviluppando una ricerca sui personaggi importanti monzesi, e il Moto Club Monza “Oscar Clemencigh”, dopo questi contatti, si è concordata una data per visitare la sede del Moto Club in via Milano 39 e la classe incaricata della specifica ricerca sulla persona di Oscar Clemencigh – ha spiegato il referente, Piero Sala – Questo per accedere all’ampio archivio del moto club e visionare l’ampio materiale storico in possesso del Moto Club. Subito lo staff del Moto Club Monza si attivato per presentare queste informazioni sia cartacee sia in formato elettronico, cosi martedì 23 maggio nella mattinata, ventotto ragazzi della classe terza E, con i loro professori hanno avuto modo di visitare la sede del Moto Club, accolti con molto piacere dallo staff dello stesso”.

Una giornata speciale

“Molto caloroso il benvenuto dato da Damiano Cavaglieri, Presidente del Moto Club Monza, il quale li ha ringraziati per la loro visita, la prima di una scuola, e speriamo non ultima – ha proseguito Piero Sala – Il quale ha brevemente illustrato la funzione del Moto Club Monza nel territorio, che ha primariamente lo scopo di avvicinare i giovani alle due ruote e al corretto uso delle stesse. Il Presidente ha poi lasciato la parola al relatore Sandro Tuzza che ampiamente ha illustrato e spiegato chi fosse il pilota Oscar Clemencigh, con un sunto della sua carriera e le vittorie ottenute. In una situazione temporale completamente diverso dall’odierno, e sopratutto con i mezzi meccanici di allora, in cui l’uomo era preponderante sul mezzo. A supportare il valore umano di tale ricerca vi è stata anche la figura del figlio di Clemencigh, il Sig Walter che ha aggiunto particolari inediti della figura del padre, tratteggiandone il carattere schivo ma generoso”.

Scuola e motori

“Bisogna rilevare l’attenzione dei ragazzi su tutto questo, ragazzi che hanno dimostrato una sensibilità e attenzione particolare sull’argomento in oggetto, supportati in questo dalla spiegazione di Tuzza e dalla proiezione di audiovisivi sull’argomento. Il Moto Club Monza è particolarmente orgoglioso di questo incontro, avendo come scopo primario lo
avvicinare i giovani allo sport e in particolare alle due ruote. Gratifica il vedere questi ragazzi cosi attenti, che hanno apprezzato l’ospitalità del Moto Club e il suo impegno nell’accoglierli, e speriamo che questo non resti un fatto isolato, ma l’inizio di una proficua collaborazione tra Moto Club Monza e le Scuole del territorio”.

Anche qualche regalo

“E per dimostrare il piacere della visita si è voluto dare in omaggio ai ragazzi dei gadget e una maglietta, quale ricordo della visita, inoltre ai professori è stato consegnato uno stampato cartaceo e una chiavetta per computer con inserito quanto trattato nell’incontro per facilitare la ricerca sul personaggio e lo sviluppo della stessa. In buona sostanza una mattinata che ha inorgoglito lo staff del Moto Club Monza il quale ha esplicitamente invitato tutti a una visita anche non in sede di Moto Club ma sul campo di azione del Moto Club, a iniziare dal Festival Dello sport in calendario il 3 e 4 Giugno all’Autodromo di Monza. Ringraziamo ancora i Professori Prof. Riboldi coordinatrice di questa ricerca e la Prof. Colombo responsabile del progetto e la Scuola Liceo Frisi rinnovando ancora una volta l’invito a esserci anche in altre future occasioni per meglio approfondire la conoscenza del Moto Club Monza Oscar Clemencigh”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia