Seveso, inaugurato in biblioteca lo scaffale della legalità

Ospite il magistrato Francesco Cascini che ha presentato il suo libro

Seveso, inaugurato in biblioteca lo scaffale della legalità
25 Maggio 2017 ore 18:12

Inaugurato martedì sera alla biblioteca civica “Villa del Sole” di Seveso lo scaffale della legalità. Si tratta di un’apposita sezione, collocata al piano terra dell’edificio, ricca di opere e testi inerenti a questo tema.

Diffondere la cultura e il rispetto della legalità

Obiettivo è diffondere, nel luogo culturale per eccellenza della città, la cultura e il rispetto della legalità. “Sappiamo quanto la ‘Ndrangheta sia presente nel nostro territorio – afferma il sindaco Paolo Butti – per questo vogliamo promuovere lo scaffale della legalità. Periodicamente ci saranno nuove aggiunte, con ulteriori libri e con le ultime novità”. Il progetto mira a coinvolgere tutta la cittadinanza: “Oltre a mettere a disposizione i libri, lo scaffale sarà reso attivo dalla possibilità, da parte dei cittadini, di interagire con gli autori e partecipare ai loro incontri che organizzeremo qui in biblioteca” dichiara l’assessore alla Cultura Luigia Caria.

Presente il magistrato Cascini

Non è un caso che la data scelta sia stata il 23 maggio, anniversario della strage di Capaci e non è neppure un caso che, in veste di ospite della serata, fosse presente il magistrato Francesco Cascini, che ha presentato il suo libro “Storia di un giudice. Nel far west della ‘Ndrangheta”. Nell’opera Cascini racconta la sua prima esperienza di 26enne magistrato a Locri, durata dal 1996 al 2001. “Il libro mi permette di far capire al lettore ciò che io ho visto e vissuto in quegli anni – spiega – oltre a far capire che la giustizia si deve muovere in un terreno coeso e dev’essere strumento di unione, non di rottura”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia